martedì 29 luglio 2014

AMBIENTE: DOMANI CONFERENZA STAMPA SU ACCORDO TRA COMIECO E REGIONE SARDEGNA

 – Domani, mercoledì 30 luglio 2014, alle ore 11.30, nella sede dell’Assessorato regionale dell’Ambiente in via Roma 80 a Cagliari, si terrà la conferenza stampa per la presentazione e la firma dell’Accordo di Programma Quadro tra Comieco (Consorzio Nazionale per il recupero ed il riciclo degli imballaggi a base cellulosica) e Regione Autonoma della Sardegna.
L’accordo, che verrà illustrato dall’assessore regionale dell’Ambiente Donatella Spano e da Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco, prevede la promozione di una serie di iniziative sul territorio regionale volte ad aumentare l’attenzione nei confronti della raccolta differenziata degli imballaggi cellulosici e ad ottenere una migliore qualità e quantità della raccolta. Con l’occasione, saranno presentati i risultati della raccolta differenziata di carta e cartone della Regione Sardegna conseguiti nell’anno 2013 (XIX Rapporto Annuale Comieco).
Tra le attività previste nell’Accordo, l’istituzione di un riconoscimento per  i Comuni che abbiano messo in atto le migliori esperienze nel campo della raccolta differenziata, il lancio di un “Marchio di qualità” per i Comuni più virtuosi, la promozione di attività formative e il campionato della raccolta di carta e cartone, le Cartoniadi, che vedranno sfidarsi i Comuni del territorio.

ENTI LOCALI: DOMANI AD ALGHERO ERRIU INCONTRA SINDACI DELLA PROVINCIA DI SASSARI

 - Domani, mercoledì 30 luglio, alle ore 10.30, nel Palazzo civico di Alghero in via Columbano 3, l’assessore regionale degli Enti locali, Finanze e Urbanistica Cristiano Erriu incontrerà i sindaci dei Comuni della Provincia di Sassari.
La riunione, che segue quella di qualche giorno fa a Olbia coi primi cittadini della Gallura, servirà per analizzare e discutere il processo di riforma delle autonomie locali in atto sia a livello statale sia a livello regionale. Verranno anche toccati altri temi di interesse per gli amministratori, come la gestione associata delle funzioni, le problematiche legate alle centrali uniche di committenza e i vincoli del patto di stabilità.

URBANISTICA: DOMANI AD ALGHERO FIRMA PROTOCOLLO D’INTESA REGIONE-COMUNE SU PPR

Domani, mercoledì 30 luglio 2014, alle ore 10 nel Palazzo Civico di Alghero, l’Assessore degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica Cristiano Erriu ed il Sindaco della Città di Alghero Mario Bruno sottoscriveranno un importante Protocollo di intesa che vedrà impegnate le due amministrazioni ad adeguare gli strumenti urbanistici comunali al Piano Paesaggistico Regionale (PPR) ed al Piano di Assetto Idrogeologico (PAI).
Momento di condivisione e semplificazione del procedimento tecnico/amministrativo, l’accordo tra le due amministrazioni prevede un confronto innovativo di collaborazione finalizzato alla tutela del territorio attraverso l'individuazione di metodi e criteri per la salvaguardia dei valori paesaggistici presenti in ambito comunale.
Sono oggetto dell’accordo l'adeguamento dei complessi strumenti di pianificazione comunale: il Piano Urbanistico Comunale (PUC), il Piano Particolareggiato del Centro di Antica e Prima Formazione, il Piano della Citta’ di Fondazione di Fertilia, il Piano di Utilizzo dei Litorali (PUL) e il Programma di Conservazione e Valorizzazione dell’Area della Bonifica.

PROGETTO ELEONORA: NECESSARI APPROFONDIMENTI SU COMPATIBILITÀ COL PPR

- Un’esigenza di approfondimenti sulla compatibilità paesaggistico-urbanistica del progetto “Eleonora” è emersa oggi durante la conferenza istruttoria sulla valutazione di impatto ambientale dell’intervento proposto dalla Saras Spa nel territorio di Arborea (OR). Infatti, la realizzazione del pozzo esplorativo per la ricerca di idrocarburi gassosi è localizzata all'interno della fascia costiera, bene paesaggistico tutelato dal PPR.
La conferenza, ospitata dall'assessorato regionale dell’Ambiente e preceduta da una manifestazione di protesta dei comitati “anti trivellazioni” e delle comunità locali, è durata sette ore ed è stata coordinata da Gianluca Cocco, direttore del Servizio della sostenibilità ambientale, valutazione impatti e sistemi informativi ambientale della Regione (SAVI). Lo scopo era quello di ricevere i contributi, osservazioni e richieste da parte di amministrazioni, enti e altri soggetti interessati, da sottoporre poi a verifiche documentali e ulteriori integrazioni. Intorno al tavolo si sono seduti i rappresentanti di Saras Spa, Arpas, Corpo forestale, Ufficio regionale di tutela del Paesaggio, Servizio attività estrattive dell’Assessorato dell’industria, Provincia di Oristano, Comune di Arborea e Asl di Oristano. L’incontro ha confermato la forte contrarietà degli enti locali e delle comunità del territorio al progetto di ricerca proposto dalla Saras Spa. Ai tecnici della Regione e della Soprintendenza ora il compito di pronunciarsi sulla compatibilità paesaggistica dell'intervento.
“La Regione sta assicurando a questo procedimento tutta l’attenzione dovuta e continueremo su questa strada, vista la grande attenzione dell’opinione pubblica sul progetto. Gli strumenti di pianificazione regionali come il Ppr e il Piano energetico sono fondamentali per garantire la tutela del territorio e la qualità di tutte le attività produttive: lavoreremo per renderli ancora migliori”, ha commentato l'assessore regionale dell'Ambiente Donatella Spano.

Patto di stabilità: Pigliaru, "L'accordo porta soldi reali alla Sardegna"



Conferenza stampa, questa sera nella sala giunta del Consiglio regionale, del presidente della Regione Francesco Pigliaru insieme all'assessore del Bilancio Raffaele Paci e ai consiglieri regionali di maggioranza, dopo l'occupazione dell'Aula da parte dell'opposizione che ha impedito la replica sull'accordo sul patto di stabilità. "Come è stato detto durante la seduta, in commedia si fanno tante parti. Ma lì fuori ci sono i sardi, c'è la disoccupazione, ci sono le difficoltà delle persone e delle famiglie”, ha detto Francesco Pigliaru. “Il risultato raggiunto con questo accordo significa portare più soldi all'economia reale nel minor tempo possibile, e tutto questo mentre attraversiamo la peggior crisi che abbiamo conosciuto. Sono soldi reali per la gente reale. Dietro il teatrino messo su dall'opposizione c'è il tentativo di rallentare l'azione di questo governo regionale, ma così facendo danneggiano solo i sardi e la Sardegna, a dispetto della bandiera che mostrano."
Il presidente ha aggiunto poi alcune ulteriori spiegazioni sull'accordo firmato con il governo, sottolineando la risoluzione della vertenza con lo Stato che avrebbe portato la Sardegna a pagare pesanti sanzioni per le violazioni dei vincoli di patto nel 2013.
L'assessore Raffaele Paci, evidenziando che la Sardegna è la prima Regione in Italia ad ottenere dal primo gennaio 2015 il superamento dei vincoli con il pareggio di bilancio, ha aggiunto come si tratti di “un passo importante e decisivo: da qui iniziamo ad avviare le nostre politiche contro la povertà e la disoccupazione, a favore della scuola e della ricerca. Certo, questa non è la soluzione ai tanti problemi dell'isola – ha precisato - , ma uno strumento per programmare d'ora in poi autonomamente le nostre risorse. Fino a poco tempo fa ci si lamentava di non riuscire ad andare avanti per colpa dei vincoli imposti dal patto di stabilità. Noi l'abbiamo superato, risolvendo il problema in quattro mesi. Finalmente la Sardegna può spendere quanto incassa – ha concluso - e visto che gradatamente stiamo uscendo dalla crisi, prevediamo di incassare e dunque spendere di più, a tutto vantaggio dell'economia della nostra isola". 

Poche settimane all'inizio ufficiale di Mirtò


 domenica 17 agosto "Mirtò Day Meeting"

Manca davvero poco all'inizio di "Mirtò, il festival del mirto" in programma a Telti dal 15 al 18 agosto prossimo, organizzato dalla Proloco di Telti in collaborazione con il Comune di Telti. Sarà una settimana di Workshop, di tradizioni e  di incontri fra produttori.
Grande attesa per la prima edizione del "Mirtò Day Meeting", in calendario domenica 17  agosto.  Si tratta di un vero e proprio convegno dedicato sia ai produttori che hanno aderito al "Mirtò Festival" e che esporranno i propri prodotti a base di mirto all'interno del" Mirtò Village" che a tutti coloro che si faranno incuriosire dall'argomento.
Il Convegno si svolgerà, con inizio alle ore 09.30, presso la Sala del Consiglio Comunale di Telti, in via Kennedy 2, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio dell'Università di Sassari, con Laore, Agris Sardegna e con il patrocinio della CCIA di Sassari e  della Soi, Società di Ortoflorifrutticoltura Italiana.

Un vero e proprio evento che vede per la prima volta come protagonista assoluto il Mirto, la pianta tipica della macchia mediterranea che grazie alle sue caratteristiche permette a produttori e imprenditori di realizzare prodotti originali e unici anche in settori lontani dalla produzione del consolidato e famoso liquore di Mirto. 
"Il Mirto, ambiente, gusto e salute " questo è il titolo del convegno, coordinato dal Dott. Maurizio Mulas professore Associato dell'Università degli Studi di Sassari, del dipartimento di Economia e Sistemi arborei, sezione Agroecosistemi Arborei. 
Fra i  relatori: la Professoressa Marianna Usai dell'Università di Sassari, che   approfondirà il tema " Usi non alimentari del Mirto"; la Dottoressa Giorgia Sarais, dell'Università di Cagliari che relazionerà sul tema "Il mirto: chimica di un alimento"; il  Dottor Bruno Satta dell'agenzia regionale  Laore,  che approfondirà il tema "La filiera delle piante aromatiche ed officinali in Sardegna". Confermata anche la presenza di Agris Sardegna con Dottor Pier Paolo Fiori che  tratterà "Il liquore di mirto, aspetti sensoriali". Presente in videoconferenza la Professoressa Ludovina Galego, dell'Universidade do Algarve in Portogallo


Al termine del Convegno, nell'assoluto rispetto della tradizione, è previsto un pranzo a base di pietanze tipiche della gastronomia Gallurese, mirto compreso.

Mirtò aprirà le sue porte al pubblico venerdì 15 agosto e fino al 18 offrirà, sia agli addetti ai lavori che al pubblico di turisti,  la possibilità di conoscere prodotti, spesso poco noti,  a base di Mirto, diversi e diversificati, ai quali dare attenzione.

 I Prodotti presenti al Mirtò Festival da mesi sono parte integrante di catering  che, con il marchio Mirtò, girano l'Europa, grazie ad un preciso piano di Marketing  dedicato alla valorizzazione dei prodotti locali, quale espressione dell'eccellenza isolana non solo nell'enogastronomia, ma anche nella cosmesi e nella florovivaistica.


Ufficio Stampa  "Mirtò, mirto in Festival 2014 "
Maria Pintore
Tel  338 8545 984

mariapintore@alice.it 

GIUNTA: LE DELIBERE APPROVATE


C- Più di un milione di euro per promozione e pubblicità istituzionale dei prodotti agroalimentari. La Giunta presieduta da Francesco Pigliaru ha approvato nella seduta odierna, su proposta dell’assessore dell’Agricoltura Elisabetta Falchi, il programma di promozione 2015 che comprende la partecipazione al Vinitaly di Verona e alla rassegna internazionale Sol dedicata al comparto oleario, l’organizzazione di un evento sul Cannonau e altre iniziative. Verranno definiti successivamente i criteri di selezione per la partecipazione delle imprese agli eventi di promozione, nonché la ripartizione delle relative risorse. Il Presidente, di concerto con l'assessore degli Affari generali Gianmario Demuro, ha proposto la costituzione di un gruppo di lavoro interassessoriale di supporto al responsabile per la trasparenza e la prevenzione della corruzione. La Giunta ha approvato. L’esecutivo ha quindi preso atto del programma dei lavori presentato da Igea per il periodo 1 luglio 2014- 31 dicembre 2016 all’interno delle concessioni minerarie di Enna Murta (Acquaresi), Funtana Raminosa, Masua, Monte Agruxau, Nebida, San Giovanni, Sos Enattos (Lula), e altre minori per un importo complessivo di 29,5 milioni di euro. La delibera è stata presentata dall’assessore dell’Industria, Maria Grazia Piras. Approvata anche la capitalizzazione della società Abbanoa da parte della Regione per complessivi 44,255 milioni di euro su proposta dell’assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda, il quale ha così ottenuto il mandato per esercitare il diritto di opzione entro il prossimo 2 agosto.

GRANDE PARTECIPAZIONE PER IL CARNEVALE ESTIVO

Sabato 26  ha avuto inizio la prima giornata delle tre programmate  del carnevale estivo  “ Estivo Maddalenino”che  si svilupperà in tre puntate :.la prima sabato , la seconda  domenica 10 agosto e la terza  22 agosto  serate - che animeranno le notti isolane. C’era molta attesa  per la prima serata anche  perché gli organizzatori , TUTTI GIOVANI E AMICI CON I RESPONSABILI DEL COMITATO CARNEVALESCO hanno lavorato in maniera certosina  per poter far divertire la gente che fra l’altro è arrivata  anche dalla Gallura e dal continente per il richiamo che ha avuto : Duemila e forse anche  di piu’le persone  che hanno seguito il corteo , ma anche  centinaia e centinaia  di figuranti che hanno partecipato contribuendo in maniera davvero esemplare alla riuscita della serata . Iniziata con il raduno  a Cala Gavetta , proseguita poi nelle vie del centro storico intasate al massimo per la presenza  di folla applaudente per  tutto il percorso .Sembra  essere ritornati ai fasti del 1980 quando l’isola  si fermava per seguire la sfilata  dei carri . Per  quello estivo sono stati banditi i carri , c’era solo quella dell’organizzazione  che ha aperto il corteo con l’aiuto della protezione civile e dei vigili che hanno faticato non poco ad aprire il varco . Tutti però hanno contribuito a tenere vivo  il divertimento cantando e ballando  richiamati dai figuranti vestiti  di ogni tipo abbigliamento e maschera , fino a tarda  notte  in piazza Umberto I e poi finale in discoteca Bulldog. Si   è notata  anche la grande partecipazione di ragazzi che hanno mostrato delle belle maschere , ma anche abbigliamenti strani però divertenti . Uno fra tanti “ sono bagnino – ma salvo solo le donne  “ .Ora  si attende la seconda serata  il 10 agosto , questa  volta si partirà da Piazza Umberto I ed il  corteo ,al contrario, andrà  a fermarsi in piazza Garibaldi . Non dimenticando che durante il corteo ci sono stati e ci saranno ancora ben 6 DJ locali che  allieteranno con le loro musiche tutte le serate :Peone 










































 

ORARI NEI DUE MUSEI



Il sistema museale di Caprera, istituito nel dicembre 2013, è gestito interamente dal personale del ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo attraverso questa soprintendenza, che dal 1 gennaio è subentrata alla presidenza del consiglio dei ministri nella gestione del memoriale Garibaldi, un museo moderno multimediale unico in Sardegna, ubicato nel ex forte piemontese di Arbuticci. Da questo mese il memoriale è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19 ininterrottamente grazie alla disponibilità del personale del compendio Garibaldino. Lo sforzo notevole delle risorse presenti a Caprera, dello staff del soprintendente Francesca Casule e del direttore scientifico Laura Donati ha consentito di ottenere ottimi risultati, sia nel numero di visitatori sia nella qualità delle visite. Il numero dei visitatori di quest’anno ha già superato le 35.000 unità. Un numero considerevole, che conferma la prima posizione del sistema Caprera tra i musei in Sardegna e una  significativa posizione nella realtà nazionale.Anche quest’anno il compendio garibaldino ha offerto ai visitatori una mostra,  all’interno del mulino, intitolata a Costanza Garibaldi Hopcraft, fondatrice nel 1909 del primo ospedale pubblico di La Maddalena.
ORARI

Il Memoriale Giuseppe Garibaldi è aperto tutti i giorni dalle ore 10.15 alle 19.30 (l’ultimo ingresso per i visitatori alle ore 18.45).Il compendio Garibaldino, ovvero la più nota casa museo di Garibaldi, conserva la consueta apertura dalle 9.00 alle 20.00 (ultimo ingresso ore 19.15), dal martedì alla domenica.La prima domenica del mese, come in tutti i musei statali, l’ingresso è gratuito.Inoltre è previsto un biglietto cumulativo per la visita ad entrambi i musei: € 10 intero, € 5 ridotto.Per ulteriori informazioni rivolgersi al 0789/727162 – 0789/726015 – 320 4343945 (Memoriale)  casagaribaldi.info@beniculturali.it – sbapsae-ss.urp@beniculturali.it.Peone

Meteo