sabato 28 febbraio 2015

emendamento proposto dall’On.le Modesto Fenu del Movimento Sardegna Zona Franca

Il Consiglio Regionale, con voto unanime, ha approvato un emendamento proposto dall’On.le Modesto Fenu del Movimento Sardegna Zona Franca con il quale si istituisce una Commissione Tecnica sulla Zona Franca. Innanzitutto vanno fatti i complimenti all’Onorevole Fenu per il risultato ottenuto visto che conseguito dai posti dell’opposizione, soprattutto però i complimenti gli vanno riconosciuti perché l’istituzione di questa Commissione darà un supporto considerevole al tema. Ovviamente ci si augura che in questo organismo verranno nominati tecnici di spessore che abbiano le competenze e le esperienze necessarie per valutare l’importanza di una materia così considerevole. Anche il voto unanime ha un aspetto rilevante, significa che comunque l’argomento deve essere trattato in maniera seria e con competenza specifica. Tra i vari interventi, oltre ai noti favorevoli, quello dell’assessore Paci presente in aula e confermando che la Giunta regionale si sta indirizzando per dare attuazione alla legge 75/98 su Cagliari e su Olbia in attesa poi di muoversi sugli altri porti previsti dalla legge. Non resta che attendere le prossime settimane per valutare se queste dichiarazioni sono solo strategie politiche o vere indicazioni di azione. La Federazione Sarda Sviluppo, come tutti i movimenti che hanno a cuore la zona franca, vigilerà sull’operato di questa Commissione, augurandosi che possa interloquire anche con le componenti sociali che hanno dato vita ai vari movimenti e che ormai conoscono il tema in maniera approfondita. Il Presidente Mariano Lo Piccolo 

venerdì 27 febbraio 2015

FINANZIARIA, 12 MILIONI ALLE IMPRESE ARTIGIANE. MORANDI: SOSTEGNO STRATEGICO PER UN SETTORE IN GRAVE SOFFERENZA, FONDAMENTALI ANCHE I FONDI UE

- Boccata d'ossigeno da 12 milioni per le imprese artigiane grazie a un emendamento presentato dal Centro Democratico Sardegna, fatto proprio dalla Giunta regionale e approvato all'interno della legge finanziaria per il sostegno al comparto.

NUOVA LINFA PER IL COMPARTO - "A nome di tutto l’esecutivo regionale ringrazio il Consiglio non solo per l’attenzione riservata alle sollecitazioni della Giunta - dice l'assessore del del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi - ma soprattutto per aver dato immediata concretezza al sostegno nei confronti di un settore in grande sofferenza da molto tempo". Negli ultimi cinque anni, circa tre imprese al giorno hanno chiuso la loro attività, e gli studi di settore  evidenziano che almeno altrettante si trovano in condizioni di ‘paralisi’ produttiva. “Ci avviamo verso una nuova fase strategica di gestione delle risorse sia per l’artigianato che per il commercio -  aggiunge l’assessore - in particolare faremo tesoro dei fondi comunitari, fonte quanto mai preziosa di questi tempi, sempre in stretta collaborazione con le associazioni di categoria”.

LEGGE 51/93 -  Le agevolazioni previste dalla legge 51 del '93 mirano a favorire il potenziamento delle aziende per accrescerne efficienza e competitività, innovazione di prodotti e processi. I contributi sono destinati a: adeguamento di laboratori, strutture e impianti alle normative in materia di igiene, ambiente e sicurezza nei luoghi di lavoro; ammodernamento, ristrutturazione, completamento e trasformazione di strutture già operanti e riconversione di processi produttivi. "Rispetto al passato – conclude l'esponente della Giunta Pigliaru - i criteri, le modalità e le procedure per il finanziamento dei progetti degli artigiani e per il sostegno alle imprese del comparto vanno però profondamente rivisti e adattati alle mutate condizioni socioeconomiche".  Le direttive della legge includono due procedure, a bando per i progetti più onerosi, e a sportello, per i programmi di minore importo. 

CONFERENZA REGIONALE - Dei contributi previsti dalla legge 51, dell'impiego dei fondi europei e di tutta la normativa regionale che disciplina il comparto (leggi 949 e 240, legge 12 per l’apprendistato, consorzi fidi) si parlerà nel corso della Terza Conferenza dell’Artigianato in Sardegna. L’evento, programmato e attivato dall'assessore del Turismo nell'ambito del Piano di sviluppo regionale varato dalla Giunta, ha come obiettivo un attento esame della congiuntura economica attuale e la presentazione di soluzioni concrete per un rilancio immediato del settore. La manifestazione, ben 33 anni dopo la seconda edizione, sarà fissata tra la fine di marzo e le prime settimane di aprile. "Un appuntamento strategico, che intende imprimere un deciso cambio di rotta dopo anni di difficoltà per un comparto, che rappresenta uno dei pilastri dell’economia isolana”, conclude Morandi. 

PESTE SUINA: FALCHI, MINISTERO DELLA SALUTE SBLOCCHI LE CARNI SARDE SANE E TERMIZZATE

– “È inaccettabile che il ministero della Salute e la Commissione europea stiano valutando di autorizzare l’arrivo all'Expo 2015 di prodotti animali provenienti da tutto il mondo, che non rispettano le normative vigenti nell’Ue e continuino a impedire il movimento delle nostre carni suine sane e termizzate, che è risaputo non creerebbero alcun problema di carattere sanitario”. Lo ha detto l’assessore dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi, commentando le notizie rilanciate oggi dall'agenzia di stampa Chartabianca secondo cui il ministero avrebbe deciso di bloccare le carni suine a causa del persistere della Peste suina africana (Psa). “Esistono delle norme comunitarie – ha spiegato la titolare dell’Agricoltura – che disciplinano per la Regione Sardegna le deroghe per l’esportazione di carni opportunamente trattate e il ministero deve autorizzare questi movimenti, senza imporre ostacoli incomprensibili. Noi osserviamo le leggi e lo stesso devono fare a Roma e Bruxelles nei confronti delle 8 mila aziende sarde che rispettano i requisiti di biosicurezza e che a livello europeo rappresentano importanti modelli di efficienza, oltre che di eccellenza e qualità del prodotto Made in Italy”.
Da via Pessagno si apprende inoltre che si stanno sostenendo le aziende nostrane nel loro confronto con l’Assica (Associazione industriali delle carni e dei salumi) che si sta impegnando al fianco dei produttori e degli allevatori in vista dell’Expo. “Sarebbe veramente il colmo che sui banchi dell’esposizione milanese, – ha concluso l’esponente della Giunta Pigliaru – trovassimo insetti e carni di tutto il pianeta, come quella del coccodrillo che vorrebbero far arrivare dallo Zimbabwe, con il suino isolano lasciato invece alla porta da chi oggi ha gli stessi doveri e le stesse responsabilità della Sardegna nell'eradicazione della Psa”.

Con le piogge riprende l’attività dell’Ispettorato micologico


Con le piogge riprende l’attività dell’Ispettorato micologico

 – Con l’arrivo delle piogge riapre l’attività dell’Ispettorato micologico della Asl di Olbia: dal prossimo lunedì un esperto sarà a disposizione della popolazione sia negli ambulatori di Olbia che di Tempio Pausania.

L’Ispettorato Micologico si colloca all’interno del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Olbia, nel Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, e garantisce attività di prevenzione, controllo e certificazione di commestibilità dei funghi freschi spontanei destinati all'autoconsumo dei cittadini ma anche di quelli destinati alla vendita o alla somministrazione negli esercizi di ristorazione e gastronomia. Per i grossisti gli ispettori eseguono, su richiesta, anche controlli domiciliari.
Tra i compiti dell’ispettorato Micologico dell’Azienda sanitaria rientra anche quello di rilasciare le certificazioni obbligatorie necessarie agli esercenti per vendere al banco i funghi spontanei: a tal proposito si ricorda che sia gli esercenti che si occupano della vendita, sia le attività che somministrano i funghi (come i ristoratori), devono possedere anche l’attestato di idoneità alla vendita e alla somministrazione.

Da lunedì 2 marzo 2015 riprende l’attività (lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 13.00):
-          A Olbia al piano terra della Palazzina all’ingresso del “San Giovanni di Dio”
-          A Tempio piano terra della prima palazzina dell’ex CasermaFadda, con ingresso da via Olbia.

CONSORZI DI BONIFICA, FALCHI: FINANZIATI 2,5 MILIONI PER IL PERSONALE AVVENTIZIO

C

“Per il personale avventizio dei Consorzi di bonifica sardi siamo passati da uno stanziamento pari a zero, lasciato dalla precedente amministrazione, a 2,5 milioni di euro predisposti nella nuova legge finanziaria 2015, approvata questa sera in Consiglio”. Lo ha detto l’assessore dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi, che ha aggiunto: “Gli operai avventizi sono soggetti fondamentali per l’avvio della campagna di irrigazione, quindi era molto importante provvedere nell’immediato con il finanziamento”. Già da lunedì, hanno assicurato dall’assessorato dell’Agricoltura, i commissari dei Consorzi di bonifica di Oristano e della Sardegna meridionale prorogheranno i contratti, inizialmente previsti per quattro mesi.

PRESIDENTE PIGLIARU SCRIVE ALL'ENI SULLA CHIMICA VERDE. LA REGIONE CHIEDE DI ACCELERARE SU BONIFICHE E INVESTIMENTI E DI MANTENERE LA COMMITTENZA DI MATRICA A PORTO TORRES

 - Il Presidente della Regione Francesco Pigliaru, informato del blocco odierno dei cancelli degli stabilimenti da parte dei lavoratori di Porto Torres e dell’annuncio di nuove manifestazioni di protesta, ha scritto questa sera a Claudio Descalzi, Amministratore delegato dell’ENI, e al Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi. Il Presidente Pigliaru sottolinea la situazione di grave difficoltà delle imprese e degli addetti del polo industriale, anche a causa dei ritardi sull’attuazione del protocollo nazionale sulla chimica verde. Uno degli elementi di preoccupazione segnalati dal territorio riguarda anche l’ipotesi di spostamento delprocurement di Matrìca da Porto Torres a Milano. Il Presidente Pigliaru, dopo aver ribadito la necessità di accelerare sulle bonifiche e sugli investimenti, evidenzia che il mantenimento di tale attività nel sito industriale sardo è giustificato dalla necessità di consentire il maggior coinvolgimento possibile delle imprese locali, pur nel rispetto delle procedure, e dalla natura stessa degli investimenti nella chimica verde e in Matrìca, che della connessione con il territorio ha fatto un elemento imprescindibile. Per il Presidente Pigliaru, una tale decisione, se confermata, rappresenterebbe un arretramento non accettabile in un momento di delicate interlocuzioni tra Regione, Governo ed Eni.
 

Impianti sportivi fuori uso

Impianti sportivi fuori uso, i lavori del Comune a passo di lumaca e i cagliaritani attendono
conferenza stampa dei Riformatori domani alle 10.30 al Campo Coni di Cagliari

  Impianti sportivi fuori uso, i lavori del Comune a passo di lumaca e i cagliaritani attendono con le società e le squadre del capoluogo sempre in “trasferta”. E’ il tema della conferenza stampa dei Riformatori che si terrà domani mattina alle  10.30 al campo Coni, nella stradina a fianco all’hotel Panorama. Parteciperà il consigliere comunale di Cagliari dei Riformatori, Giorgio Angius, e la coordinatrice cittadina Noemi Migliavacca.

INDUSTRIA, PIRAS A SINISCOLA: “MANTERREMO GLI IMPEGNI PER LA SARDEGNA CENTRALE”. PRESTO LA COMPLETA RIFORMA DELLE ZIR

.

– “Le risorse stanziate per la Sardegna Centrale saranno spese: la Giunta regionale manterrà gli impegni. E, se vi fossero ulteriori e valide proposte progettuali, verranno trovati i finanziamenti”. L’ha detto l’assessore dell’Industria, Maria Grazia Piras, intervenendo a Siniscola al convegno “Fare impresa a Siniscola e in Baronia. Opportunità e prospettive per lo sviluppo del territorio", organizzato dalla Confindustria nuorese. Ci sono finanziamenti non ancora spesi. Compito della Regione è accelerare le procedure perché tali risorse siano utilizzate nel miglior modo possibile. Un altro intervento riguarda il miglioramento del “sistema impresa”. Tra le priorità dell’assessorato dell’Industria ci sono il rilancio del sistema delle aree industriali di interesse regionale e la riforma dei Consorzi ZIR. “Occorre non solo una razionalizzazione del sistema regionale ma anche un adeguamento del sistema di governance”, ha detto l’assessore Piras. A tal proposito, l’esponente della giunta Pigliaru ha espresso netta determinazione per completare in tempi rapidissimi la riforma delle ZIR con il definitivo compimento delle procedure di liquidazione.

PORTO CERVO RACING TEAM - SARDEGNA RALLY CUP - RALLY COSTA DEL SUD -- CONFERENZA STAMPA COMUNICATO N. 6


E’ nato S.R.C. (SARDEGNA RALLY CUP) – CAMPIONATO YOKOHAMA.
In Sardegna si corre una nuova serie a carattere nazionale. 
Oggi la presentazione nella ex sala stampa del Comune di Cagliari
- Un anno intero di gare ed emozioni per ilSARDEGNA RALLY CUP, il mondo dei motori si riunisce nell’isola per il nuovo campionato al via dal prossimo 6 marzo. Ricco il montepremiper i migliori classificati.
All’incontro affollatissimo erano presenti tanti protagonisti della prossima gara: Barbara Argiolas, assessore alle attività Produttive del Comune di CagliariMauro Atzei presidente della Porto Cervo Racing, Mauro Nivola della Mediterranean Team, Dino Caragliu e Gianni Coda vice presidente e organizzatore della scuderia, Giuseppe Delogu per Yokohama Sardegna, Ilenia Urru consigliere del Comune di Pula, Vittoria Mereu della Tirrenia e Daniela Pitzalis della Moby.
“Cagliari si è attrezzata – ha detto Barbara Argiolas e sta riuscendo a far parlare di territorio, anche se in un momento difficile, stiamo sostenendo questo evento con il supporto logistico, abbiamo la volontà di dare il nostro supporto perché queste manifestazioni possano svolgersi anche nei luoghi inconsueti come il centro città”.
Il SARDEGNA RALLY CUP annunciato questa mattina nella conferenza stampa organizzata nell’ex sala giunta del Comune, davvero, sarà un’occasione di spettacolo nello spettacolo. L’evento è creato dalla passione della Porto Cervo Racing Team e della Mediterranean Teamche insieme a Yokohama Italia, hanno dato vita alla neonata serie di gare, consiste in una sfida contro il cronometro che si combatterà tutta nel 2015 sviluppandosi sulla disputa di 6 rally che prevedono tutti i fondi, dall’asfalto a diverse tipologie di sterrato. I percorsi sono quelli spettacolari dell’isola più bella d’Italia che si arrampicano nelle province di Cagliari, Carbonia Iglesias, Nuoro, Olbia Tempio, Oristano, Ogliastra e Sassari.
“La Sardegna del Sud è fatta apposta per i rally su sterrato, - ha dettoMauro Nivola della Mediterranean Team - non ci sono altre zone come il cagliaritano adatte a questo tipo di gare. Qui abbiamo trovato tanti vantaggi: la presenza di tante strade secondarie preservate dagli asfalti e grandi centri urbani vicini. Due prerogative che ci hanno fatto scegliere questa terra per la prima edizione del Costa del Sud e prima tappa di campionato”.
Il Campionato che nasce quest’anno - dice Mauro Atzei presidente della Porto Cervo Racing – sarà il terreno ideale creare un’eccitante competizione tra equipaggi tutti di classi differenti e in grado di ottenere il passaporto per il montepremi in danaro. Siamo molto orgogliosi di avere ideato e studiato insieme alla più importante scuderia sarda, un progetto così ambizioso”.
Sarà vincitore del SARDEGNA RALLY CUP chi avrà realizzato, a fine serie, il punteggio più alto ottenuto sommando i risultati acquisiti nella classifica assoluta moltiplicati poi, per il coefficiente attribuito a ogni gara, dai punti acquisiti nelle classifiche delle classi e dal numero di partecipazioni. Una scontistica sui prezzi di listino, sarà riservata a chi utilizzerà in tutta la seriei pneumatici YOKOHAMA, ma il nuovo campionato potrà essere vinto da qualsiasi pilota che utilizzerà anche altre marche di pneumatici o plurimarche.
“Abbiamo pensato di lasciare la libera scelta sull’uso dei pneumatici – ha aggiunto Giuseppe Delogu di Yokohama Sardegna  – consideriamo questa un’occasione di vera sfida che Yokohama propone alle altre marche di pneumatici. La Sardegna vuole essere  il terreno di gioco di questa affascinante e unica sfida”.
Il campionato è aperto a qualsiasi categoria di vettura e sta già incontrando il favore di molti che in un periodo di crisi hanno desiderio di partecipare a una gara che offra un incentivo in più. I primi classificati avranno corso per tutto l’anno e saranno incoronati nella notte del 6 dicembre proprio nella festa sportiva che si concluderà con il Sassari Città Regie e un anno di gare straordinario.
Le gare inserite nella serie sono:  
7/8 marzo 2015 ----  RALLY DI CAGLIARI COSTA DEL SUD TERRA ----su sterrato
23/24 maggio 2015 ----- RALLY OGLIASTRA  ---- asfalto
4/7  luglio 2015 ----  RALLY ISOLA DI SARDEGNA --- asfalto
3/4 ottobre 2015 ----- RALLY DEL LAGO OMODEO ----  sterrato
7/8 novembre 2015 ---- RALLY TERRA SARDA ----asfalto
5/6 dicembre 2015 ---- RALLY DI SASSARI CITTA’ REGIE ---- asfalto

Ora non resta che iscriversi alla 1^ tappa per la 1^ edizione delSARDEGNA RALLY CUP che già riveste un ruolo decisivo in ognuna delle sei gare del 2015. Sono già partite le procedure d’iscrizione per godersi uno spettacolo di altissimo livello. Il meglio che offre il panorama attuale dell’isola.

Meteo