venerdì 30 dicembre 2011

Molto abbiamo fatto ed ancora c'è da fare

Il sindaco Comiti  di fronte alla stampa ed in occasione della conferenza  di fine  anno  , non si  riconosce  di essere un “ notaio “  come lo definiscono i suoi “ contrappositori “ , ma uno che ha  lavorato e tanto , anche se si è trovato  di fronte ad un anno difficilissimo  che ha  risentito  della  congiuntura
nazionale che ha  colpito la città  in un momento  di estrema debolezza  strutturale , con provvedimenti che  non sono stati definiti . Tuttavia  la sua  maggioranza non è rimasta  ferma ed ha lavorato molto per mettere in piedi un processo che  si è compiuto  favorevolmente .  Ad iniziare  con la collaborazione della regione provincia  e ministero del lavoro che  si sono occupati  di temi  di estrema importanza  allestendo un “ tavolo tecnico per La
Maddalena “  dal quale sono stati maturati   tre traguardi ,water front , hotel Carlo Felice  ( ex marinferm )e Punta Rossa ed anche interventi pubblici   dato disponibilità  di costruire  62 alloggi residenziali . Fra l’altro  sono disponibili 28 milioni di euro , 18 dei quali riservati alla riqualificazione  del fronte mare 
di Cala Balbiano e Punta Chiara  e 10 da dividere fra  quelli  di Moneta e gli appartamenti da ristrutturare proprio a punta Chiara . Per quanto  riguarda  l’hotel Carlo Felice    la regione deve mettere  a disposizione ancora dei soldi da quantificare per  decidere  ,oltre  del recupero della SPA , anche della struttura  viaria  che  dovrebbe essere corretta  con un tunnel probabile . Altro grande impegno è stato quello per recuperare  l’ex arsenale dove sono stati
ultimati i carotaggi per i quali si attende  entro la metà di gennaio gli esiti  che  sbloccheranno i vincoli  di modo che   tutto il comparto possa andare a pieno regime nella stagione che  sta per arrivare :. Questi  gli impegni maggiori  , non dimenticando però la cittadella sportiva  che entro  aprile maggio 2012 potrà essere operativa. I lavori  del secondo e terzo lotto  di Cala Balbiano , sospesi
momentaneamente  per una variante richiesta , ma che entro  giugno 2012 dovrebbero terminare . . Mentre  quelli del  civico mercato saranno terminati entro maggio .Comiti ha pensato anche alle scuole per le quali ci sarà da fare a alcuni lavori urgenti in particolar  modo nelle medie  di Via La Fornace ,nella
palestra   la sala mensanelle sxcuole di Moneta   .Ci sono disponibilità  di  liquidi anche per gli edifici di culto  con la speranza  che la Curia  dia una mano , come  pure il risanamento delle strade piu degradate . Insomma a giudizio di Comiti , non è “ il libro dei  sogni “  come qualcuno ha detto , ma la realtà, perché questo << sarà l’anno del fare  . Ci sono tante risorse  , circa 50

mila euro per fare  cose importanti  che non argomenti da cortile . >> Comiti  lancia l’appello  salutando  i malati ,  ed a quelli che  non hanno la certezza  del posto di lavoro, come le lavoratrici  ,in questo caso, della mensa  delle scuole sottufficiali , ma anche a coloro che  vogliono dissoterrare l’ascia  di guerra . Evitamola per  migliorare l’isola >> Peone peoneblog@tiscali.it

Nessun accordo fra le parti con grossi interrogativi per il primo dell'anno

Non si è trovato l’accordo nel tavolo convocato dalla società Cocktail Service di Selargius e la squadra sindacale che segue la vertenza dei quarantasei lavoratori delle mense delle scuole sottufficiali della Marina che a partire dal primo gennaio andranno ad annoverare la sfilza dei disoccupati maddalenini. I sindacalisti, fermi nella richiesta di riassunzione per tutti i licenziati, hanno tuttavia messo sul tavolo la seguente proposta: riassumere tutti i dipendenti alle stesse condizioni contrattuali ed economiche ma contestualmente aprire una crisi aziendale al fine concedere al personale il beneficio della cassa integrazione per le ore che la società non è disposta a pagare. In questo modo, si apprende da fonti sindacali, nessuno dei lavoratori avrebbe perso un euro di stipendio, e la messa in cassa integrazione per un anno sarebbe stata spalmata ciclicamente su tutti i lavoratori. Questa proposta non è stata accettata dalla società cagliaritana la quale ha fatto sapere che, a causa delle ristrettezze dell’appalto, non può comunque assumere tutti  quarantasei dipendenti. Intanto i lavoratori  giornalmente si riuniscono per fare il punto della vertenza assieme ai loro rappresentanti sindacali. Nella giornata di ieri hanno ricevuto la solidarietà del parroco Don Domenico Degortese quella  di Gian Luca Lioni responsabile innovazione e qualità radiotelevisiva, è stato in precedenza responsabile nazionale associazionismo e terzo settore del Pd. Anche l’amministrazione comunale, rappresentata dall’Assessore Maria Pia Zonca ha incontrato l’assemblea dei lavoratori la quale si è detta pronta a sostenere con ogni iniziativa le loro lotte. Il clima si fa sempre più incandescente con l’approssimarsi del primo giorno dell’anno quando la società potrebbe sostituire il personale con altri lavoratori. I sindacalisti di CGIL,CISL,UIL e CISAL in maniera unitaria e compatta, si sono comunque detti pronti a discutere ogni proposta venisse dalla società a patto che nessun lavoratore sia costretto a rinunciare al proprio posto di lavoro. Fanno sapere che ancora non hanno potuto visionare il nuovo capitolato e la relativa offerta economica, e che il numero di pasti erogato è identico, pertanto non si comprendono le ragioni del drastico taglio di posti di lavoro.PEONEpeoneblog@hotmail.it

Riceviamo e pubblichiamo

m
“Io e mio Fratello non abbiamo rubato nulla! Non siamo Delinquenti”.
Questa è l’esclamazione di Matteo Caria, noto a tutti come un bravo ragazzo, dipendente Enermar recentemente senza stipendio e in attesa di riavere il suo lavoro, il quale, avvilito e dispiaciuto per quanto accaduto ha inteso precisare,quanto segue :
Sono un dipendente Enermar ormai senza stipendio da più di due mesi, ho una bambina di sei anni. Come tanti altri, che non riescono più a pagarsi l’affitto di casa, da qualche giorno avevo notato un rudere demaniale abbandonato a Moneta, e avevo pensato di occuparlo e rimetterlo a posto.
Purtroppo io non sono mai stato ne militare e ne dipendente della difesa per aver la fortuna di tenermi un alloggio demaniale dismesso o prendermelo in eredità.
Questa casa abbandonata era aperta con all’interno dei vecchi letti, biancheria sparsa per terra, molti detriti, vetri rotti, porte divelte, etc,  evidentemente abbandonata. Consapevole che il sito era di proprietà demaniale, ma abbandonato, decidevo dunque di occuparlo. Da qualche giorno avevo iniziato qualche lavoretto per rimetterlo in efficienza portando con me alcuni attrezzi per le riparazioni, tra cui un medio coltello che usavo legittimamente a bordo nel mio lavoro.
Mio fratello Stefano mi stava aiutando a portare a termine questi lavoretti.
L’altro sera mentre stavo per andar via dall’alloggio, venivo fermato dai carabinieri di La Maddalena, i quali a seguito di una denuncia presentata da Marcella Casanova, mi informavano di aver violato il domicilio altri.
Meravigliato, quando giunsi in caserma le cose si aggravarono esageratamente in quanto Marcella Casanova aveva anche denunciato la sparizione di abiti e di mobili. A questo punto, molto sorpreso per quanto stava accadendo, riferivo subito ai Carabinieri che nulla era stato trovato nell’alloggio e che lo stesso risultava abbandonato ed aperto da lungo tempo, per cui se altri precedentemente avevano sottratto qualcosa, certamente non io e ne mio fratello potevamo essere i responsabili. Comunque, io e mio fratello, non abbiamo assolutamente rubato nulla. Relativamente al coltello che mi è stato rinvenuto in tasca, come se fossi un delinquente abituale, era semplicemente uno strumento utile per i lavori che stavo eseguendo e non – certamente - lo avrei mai utilizzato per altri scopi contro la legge.
Ora, così come hanno fatto tanti miei concittadini che hanno occupato alloggi demaniali abbandonati ed ai quali non è successo proprio nulla, a me, invece, è toccato subire una umiliazione a furor di popolo alla stessa stregue di un delinquente comune e senza che qualcuno, , si sia preoccupato di accertare veramente la dinamica di quello che realmente è invece accaduto.
Io, e mio fratello, non siamo ne ladri e ne delinquenti, io ho cercato semplicemente di trovarmi una sistemazione per poter andare avanti e senza fare del male a nessunocome tanti altri“. (Matteo Caria)

giovedì 29 dicembre 2011

Fermati due giovani isolani .

Sono entrati forzando la porta ed abusivamente in un’abitazione di proprietà del demanio Regionale  data in locazione a privati maddalenini.I  due  giovani Caria Stefano Salvatore e Caria Matteo Nicola, entrambi 27enni,sono stati sorpresi ed arrestati . L’operazione è stata  condotta dal personale della stazione Carabinieri dell’isola, con l’ausilio di quello delle Motovedette dislocate in città ,che  è intervenuto presso l’abitazione, trovando i due giovani che avevano da poco forzato la porta d’ingresso. Subito perquisiti, il secondo di loro è stato trovato in possesso di un grosso coltello a serramanico con lama di oltre venti centimetri che è stato sequestrato. Gli accertamenti successivi hanno permesso anche di appurare che in precedenza erano stati asportati abiti e mobilio, probabilmente dai due, dalla stessa abitazione. Le ricerche di tale refurtiva sono tuttora in corso.Ma sembra che i carabinieri siano arrivati alla conclusione  dopo aver  trovato proprio il vistiario  custodito all’interno dell’abitazione buttato all’isola ecologica, come del resto parte  dei  mobili  che erano stati portati via . I due  giovani forse per prendere possesso della casa  che era stata  consegnata  ad un sottufficiali che  momentaneamente era assente ,hanno tolto i mobili , cassapanca  ed anche abbattuto una tramezzana ed iniziato a fare lavori nel bagno. I due  sono stati sorpresi anche  perchè  era la seconda volta  che entravano in quella abitazione . La prima hanno divelto la serratura e chiuso la porta  con una catena , che il proprietario ha tolto e cambiato la serratura , la seconda  sono invece passati  dal retro. Con le risultanze acquisite, sono stati arrestati e denunciati per tentata violazione  di domicilio aggravata ,ricettazione , tentato furto aggravato e violazione per porto  abusivo di un coltello 
I due  ragazzi    che sono  stati   trattenuti per la notte , presso le camere di sicurezza della Stazione maddalenina,ieri mattina  sono stati  messi in libertà dal giudice  perché incensurati , ma è stato confermato loro l’arresto .

Preoccupazione per i licenziamenti che arriveranno dal 1 gennaio

Sono molto preoccupati i sindacalisti che rappresentano i lavoratori della mensa della scuola sottufficiali. Nella giornata di ieri l’intero organico al completo è stato tutto licenziato dalla società Team Italia di Napoli a far data dal primo di gennaio. La nuova società aveva tempo sino  alle ventiquattro di ieri per comunicare telematicamente le nuove assunzioni . Sembra non lo abbia fatto, quindi la presunzione è che si stia di fatto sostituendo il personale con nuovo personale forse anche non di La Maddalena. Ecco perché CGIL, CISL, UIL e CISAL hanno scritto al Prefetto di Sassari mettendo in guardia sul possibile rischio che si arrivi allo scontro tra lavoratori la mattina del primo gennaio, giorno in cui la Cocktail Service s.r.l. dovrà prendere possesso del cantiere al fine di erogare il servizio contrattualmente stabilito. La società cagliaritana sulla base del nuovo appalto vinto è disposta ad assumere solo ventisette dei quarantasei lavoratori  attualmente in servizio ma con una decurtazione massiccia delle ore. Paradossalmente, fanno sapere i sindacati, i lavoratori sarebbero maggiormente retribuiti con gli ammortizzatori sociali rispetto alla retribuzione proposta dalla società. Ragion per cui sembra che la totalità dei dipendenti sia propensa a non accettare di lavorare per due sole ore al giorno per tutta la settimana con uno stipendio da duecento euro mensili. Da fonti sindacali si percepisce l’ansia di quanto sta per accadere in apertura dell’anno nuovo,  ma anche la determinazione a non cedere sui diritti dei lavoratori. Il timore è che l’eventuale retrocessione sia preludio al ridimensionamento di altri contratti come quello delle pulizie del complesso militare o addirittura alla chiusura dei due circoli della Marina Militare dove sono occupati sia civili assunti direttamente dalla Difesa che da alcune ditte appaltanti.  Intanto sale l’indignazione tra la popolazione locale che in breve tempo ha assistito alla cessazione degli ottantatré dipendenti Enermar e alla probabile chiusura del Valtur. In molti si interrogano circa il ruolo che dovrebbe assumer il Sindaco Angelo Comiti di fronte a questi licenziamenti. Il consigliere comunale di opposizione Gaetano Pedroni, che ieri ha lanciato un appello a tutti per la mobilitazione generale, lo ha definito un “notaio che si limita a registrare tutte le vertenze senza intervenire”. Peone


peoneblog@hotmail.it

Bravi i ragazzi del sociopsicopedagocico del Liceo Garibaldi guidati dal professor Antonello Camarda

<<Vedersi di fronte 31 alunni tutti nella stessa aula, tutti di età compresa tra i 14 ed i 15 anni con il loro carico di problemi e di conflitti,  qualcuno ripetente  o proveniente da altri corsi, mi ha fatto immaginare un anno d’inferno, un anno di guerra di trincea.>>  Invece da  subito – Antonio Camarda  il professore del liceo  che  gli insegna a produrre -- ha capito che quelle trentun paia di occhi avevano una grande voglia di fare, di essere coinvolti di essere protagonisti. Dal mese di ottobre , infatti,sono state avviate le attività del laboratorio di animazione. Quasi tutti i ragazzi della prima classe hanno partecipato attivamente proponendo iniziative  dimostrando voglia di imparare e di essere coinvolti. Ne sono scaturite quattro iniziative,  che hanno visto questi ragazzi primi protagonisti di eventi pubblici di grande successo. La prima quella  di Halloween con la festa in piazza e l’allestimento della Casa delle paura che hanno avuto un così grande successo. La seconda il 3 dicembre  Giornata Internazionale del disabile, con una manifestazione di piazza  riuscitissima nonostante la pioggia e  il tempo inclemente; la terza l’allestimento del presepe  della Parrocchia, che ha sorpreso per la sua originalità; la quarta ed ultima  la giornata del 22 dicembre, la serata con le Voci nel blues durante la quale hanno animato la piazza con trampolieri, balli e girotondi, con la distribuzione di castagne e di cioccolata calda e panettoni offerti dal coro del maestro Vincenzo La Cava.
Tutti contenti insomma ed  i ragazzi per primi che continueranno nel loro programma di animazione natalizia, con la festa della Befana in piazza e poi con altre iniziative.  Questi bravi ragazzi sembrano  volere lanciare un messaggio positivo a tutta la comunità: lasciateci fare,  appoggiateci e sosteneteci, con l’aiuto di tutti potremo cambiare il clima di pessimismo e di sfiducia di  questo paese. Peone
 
peoneblog@hotmail.it

mercoledì 28 dicembre 2011

Altri licenziamenti nell'isola 20 lavoratrici a casa DAL 1 GENNAIO









Natale a capo d’anno amaro per i dipendenti civili occupati presso la mensa della Scuola Sottufficiali che garantisce i pasti giornalieri a quasi ottocento persone tra militari e civili occupati presso la grande struttura della Marina Militare. Ieri pomeriggio, durante una conferenza stampa, i sindacalisti Alessandro Rulfi per la CISL, Marco Ferinaio  e Giusy Pittalis per la CGIL, Massimiliano Guccini per la UIL e Gaspare Arena per la CISAL hanno reso noto che in seguito alle mutate condizioni dell’appalto di ristorazione, la Cocktail Service di Selargius,vincitrice della gara, ha prospettato una riduzione di diciannove unità rispetto alle quarantasei attualmente in servizio. Non solo. Per coloro che avranno la possibilità di continuare a lavorare, vi sarà una forte decurtazione delle ore tanto che passeranno dalle attuali tre ore e mezzo a sole due ore al giorno. Tutto questo a partire dal primo di gennaio del nuovo anno. Sembra che tutto sia dovuto agli inevitabili tagli imposti al Ministero della Difesa dalle ultime manovre economiche. <<condizioni inaccettabili che rispediamo al mittente- hanno sentenziato in coro i sindacalisti.>> Non si può chiamare lavoro un impiego di due ore al giorno- ha affermato Guccini della UIL, -è arrivato il momento di dire basta a questa perdita di posti a La Maddalena. Ci sono famiglie colpite da più vertenze insieme che non sanno più cosa fare. Se si continua di questo passo potrebbe essere a rischio la pace sociale.>> Ancora increduli i lavoratori, che addirittura non hanno tuttora ricevuto le lettere di licenziamento da parte della vecchia società che risponde al nome di Team Italia. Fatto avvenuto proprio ieri durante la conferenza stampa quando la responsabile con le lettere  di licenziamento pronte le ha  distribuite  alle lavoratrici  << che hanno fortemente evidenziato    l’impossibilità di poter svolgere i loro compiti a queste condizioni. <<Con solo due ore- hanno fatto sapere -è impossibile produrre un buon servizio.E poi ancora   la domanda d’obbligo ,  che ne sarà dei licenziati?>>.   I sindacalisti hanno informato di aver chiesto un incontro urgente con i vertici della Marina al fine di richiedere una revisione immediata delle condizioni contrattuali per la base di La Maddalena.  Da ambienti militari sembra si delinei una certa impotenza nel poter mettere in discussione le decisioni romane. Il fatto rilevante  lo hanno messo in evidenza  i sindacalisti Ferinaio , Pittalis e Rulfi  che  hanno confermato il momento particolare  che sta attraversando l’isola  , ma soprattutto il modo sbagliato   da parte della società di  voler  forzare la mano in un momento cosi particolare .<<per  questo  invieremo un documento anche al prefetto  che  si faccia  promotore  di un suo intervento perchè questi licenziamenti vengano annullati .L’isola  già condannata  all’insularità ,  non può perdere ancora   posti  di lavoro e neppure  la si può costringere alla miseria sociale . >>  Piu’ forte  l’intervento  di Gaetano Pedroni presente  come  consigliere  comunale , che ha proposto una mobilitazione generale  fra tutti  i lavoratori  che sono nelle stesse condizioni e sono tanti , per far  passare “ La vertenza globale La Maddalena “. <<Solo coinvolgendo la gente  si  può ottenere qualcosa  perché non si può prendere in giro la gente , non come lavoratori , ma  come cittadini  maddalenini>> Fatto sta che questo 2011 si chiude nel peggiore dei modi per la comunità maddalenina già alle prese con tante vertenze occupazionali e la grave crisi economica che sembra non aver fine e continua a mietere vittime.Peonepeoneblog@hotmail.it

martedì 27 dicembre 2011

E' pronto il nuovo calendario del parco

Sono state  circa 100 le foto inviate all'ente parco da 31 partecipanti che  sono servite .  per affrontare la sfida del pubblico  digitale degli amici  del parco sulla pagina istituzionbale  di Face book  dell'ente.  Delle 37 prescelte  per la grande sfida  sono stat esolo 13  quelle che  definitivamente  andranno a formare il calendario 2012  che  il parco ha  già stampato .  E' stato davvero un successo  di pubblico e di attenzione per questo  concorso  denominato " Paesaggi  e Coste  del'arcipelago " . La pagina  di facebokk  è uno strumento  di comunicazione  che il parco sta utilizzando  dal 2009  per trasferire  notizie  su  diversi  settori  di impegno che  quotidianamente  vedono impiegati  gli uffici , e che per la prima volta  è stato messo nelle mani   dei circa 4200 utenti  che nel corso di due settimane hanno potuto  votare , scegliere  e selezionare immagini  per il calendario 2012  del parco . E' stato un successo  di pubblico per l'iniziativa  che ha  contribuito  ad allargare  su  supporto  difgitale  la visibilità esterna  dell'ente  e dell'intero arcipelago :  Oltre  settecento i " mi piace " che hanno accomnpagnato limmagine piu votata . Un paesaggio  dell'arcipelago  scattato   dal Faro  di Capo  d'Orso . Tante  però  sono  state le belle immagini che hanno  scatenato una sana competizione , non da parte di tutti però, anche perchè qualcuno ha usufruito del voto  coinvolgendo le molte amicizie che hanno fatto salire i “ mi piace “ . Però il pubblico ha stabilito in rete , sulla base  di un giudizio non necessariamente tecnico  o professionale , quali fossero le immagini piu’ rappresentative  dell’arcipelago . La partecipazione  al concorso , bandito dal parco  ed aperto a fotografi amatoriali e professionisti , era completamente gratuito  . Le 36 immagini  sottoposte al giudizio  degli utenti Facebook  sono state ridotte a dodici , una per ciascun mese  dell’anno , ,oltre alla foto  di copertina la piu votata . L’ ente parco ringrazia partecipanti al concorso “ Paesaggi  e coste dell’arcipelago “ << grazie per le bbvelel immagini che  ci  avete  proposto  e per la passione  con la quale  cercate  di catturare  ogni giorno  le bellezze dell’arcipelago . Le vostre immagini ci accompagneranno lo scorrere dei medi  del, nuovo anno >>  IL calendario potrà essere ritirato   tutti i giorni dal lunedi al venerdi  presso l’ufficio  autorizzazioni  in via Giulio Cesare : Peone



L'ultima la piu votata            Peoneblog@hotmail.it

Vediamo di migliorare il blog con i vostri suggerimenti

Cari amici
Per migliorare il blog ho preferito , dietro suggerimento , di immettere una e-mail per poter  ricevere le vostre proposte , i  suggerimenti e tutto quello che può servire  perchè voi siate piu' informati. Proviamo per una settimana e poi decideremo -Peone

E-Mail peoneblog@hotmail.it

lunedì 26 dicembre 2011

Anche il comune finanzia promozioni per lo sviluppo dello sport

 Il  Comune di La Maddalena mette a disposizione  interventi finanziari per la promozione e lo sviluppo dello sport destinati agli organizzatori di eventi e manifestazioni sportive di rilevanza locale, provinciale, regionale, nazionale o internazionale realizzate o da realizzare sul territorio del comune di La Maddalena nel corso dell’anno 2011.Saranno ammesse a beneficiare dei contributi esclusivamente le associazioni o società sportive, affiliate alle federazioni di appartenenza, con sede legale nel comune di La Maddalena che abbiano organizzato, senza fine di lucro, manifestazioni sportive regolarmente autorizzate dai competenti organi sportivi nazionali già svoltesi nell’anno solare in corso o da realizzare entro il 31 dicembre 2011. Nel caso in cui le associazioni sportive dilettantistiche abbiano organizzato più eventi nel corso dell’anno 2011, le stesse potranno fare istanza per una sola manifestazione.Le domande, predisposte sugli appositi moduli, complete in ogni parte e obbligatoriamente corredate della documentazione prescritta e da copia fotostatica di un documento d’identità del sottoscrittore, dovranno essere presentate o spedite (farà fede il timbro postale) all’Ufficio Protocollo del Comune di La Maddalena Piazza Garibaldi n.13 entro e non oltre il 31 gennaio 2012.Peone
peoneblog@hotmail.it

Natale e Santo Stefano all'insegna del nulla






* Neppure il tiepido  sole  di questi  giorni ha creato  movimento  di presenze  che  di solito nei  giorni  natalizi è abbastanza consistente . Giornate  , quindi , quella di Natale  e Santo Stefano all’insegna  del nulla ,  dovuta  senz’altro a diversi  motivi . Il primo e forse  il piu attendibile , la crisi  che attanaglia  tutto il mondo lavorativo ,il secondo ancora  il caro prezzi dei trasporti ed infine la mancanza  della  sicurezza  economica  per il futuro . E quindi ne è venuto  fuori un quadro non certamente   roseo , ma desolante . Il giorno  di Natale , infatti ,  quasi tutti i negozi  chiusi  e  pochi bar  aperti ,tanto  che  quei pochi  che  sono usciti  di casa  si potevano contare  sulla punta delle dita . La frase piu’ gettonata << si vede  che  c’è crisi >>, Infatti la vigilia  di Natale ,  qualche  famiglia  ha preferito andare  al cenone nei pochi ristoranti che l’hanno organizzato , mentre quasi  tutti   sono rimasti a casa  a consumare la cena casalinga. La certezza arriva  da una macelleria << quest’anno abbiamo venduto tanti porcetti , ma non come l’anno scorso . Si è notato  subito  che la gente  trova  difficoltà a spendere  ed allora  acquista  il minimo indispensabile >>. Per quanto  riguarda i negozi  di altro genere a parte l’apertura  , ci mancherebbe altro  della vigilia , anche ieri erano in pochi ad aprirli << perché debbo aprire  il negozio , quando  non viene nessuno  , specialmente in questi giorni ad acquistare , preferisco  rimanere a casa . >> Di  contro , dopo aver incontrato Pietro  Paolo in una via  quasi tutta deserta il commento è stato categorico .<<vogliamo il turismo , vogliano  che la gente  arrivi  e poi l’amministrazione  non si degna  neppure  di organizzare  una qualcosa  che possa attirarla  >>. Infatti si è notato anche questo , di solito le persone  che  hanno una casa  nell’isola arrivano nelle giornate  di festa per aprire  le loro abitazioni e tenerle pronte  per le prossime festività della Pasqua . Invece , si è notata , la poco presenza delle stesse , a causa del freddo e dei costi . Ma forse  questi ultimi  non sapevano  che  qui il sole è sempre  pronto ad uscire e nelle ultime  due  giornate ha riscaldato  quei pochi fortunati che sono usciti  di casa. Peone peoneblog@hotmail.it

Otto i soggetti scelti dal parco per i contributi

C’è in pubblicazione all’albo pretorio digitale del Parco la graduatoria dei soggetti aventi diritto ai contributi dell’ente  per il semestre gennaio-maggio 2012. La selezione dei soggetti aventi diritto, tra quelli che hanno partecipato al bando , è avvenuta sulla base  di criteri di valutazione chiaramente definiti all’interno dell’atto programmatico allegato al “Regolamento sulla concessione dei contributi, degli ausili economici e dei patrocini” approvato dal consiglio direttivo . Otto le associazioni che usufruiranno del contributo economico  per organizzare manifestazioni e iniziative volte alla promozione dell’ambiente, del territorio e delle tradizioni culturali locali in linea con le finalità istitutive del Parco.
Le iniziative ammesse a contributo sono
Istituto Nautico Domenico Millelire. L’Istituto tecnico Nautico organizza un’escursione in barca a vela tra i parchi della Sardegna, Corsica e Toscana navigando all’interno del santuario dei cetacei. L’escursione durerà 8 giorni e permetterà agli studenti di approfondire attraverso la conoscenza diretta le tematiche connesse allo studio dell’ambiente conoscendo meglio il ruolo che rivestono i Parchi Nazionali e le Aree Marine protette.
Easyway SNC. La società EasyWay organizza un concorso internazionale d’arte dal titolo “Un Parco per l’arte”. Il concorso, il cui filo conduttore sarà l’espressione, oltre che la sintesi di un nuovo e diverso modo di rapportarsi con l’ambiente, prevede l’elaborazione di opere, progetti e installazioni realizzate con materiali naturali e di recupero. Le opere dovranno guidare gli spettatori verso una riflessione matura e consapevole sulla temporaneità del patrimonio naturalistico e sull’importanza di adottare stili di vita responsabili.
Salvatore Azzena. Un congresso dedicato alla promozione della pianta del mirto e dei suoi diversi impieghi sia in campo alimentare sia nel capo della cosmetica. Al congresso parteciperanno professionisti del settore e saranno premiati i bambini delle scuole che avranno partecipato al concorso “La pianta del mirto”. L’iniziativa contribuisce a valorizzare la conoscenza del patrimonio ambientale del Parco con il coinvolgimento delle giovani generazioni.
Marina Militare - Genio di La Maddalena. La Marina Militare e in particolare l’Ufficio del Genio militare organizza un convegno: “Sulle vie dell’acqua”, un incontro per permettere di conoscere il sistema di ingegneria idraulica e di approvvigionamento idrico sviluppato attraverso le dighe, le cisterne, i viadotti e i pozzi presenti nell’isola di Caprera.
ASD Centro Danza. L’associazione organizza una serie di serate dedicate all’osservazione delle stelle che si svolgeranno all’interno dell’Arcipelago. Saranno inoltre organizzati 8 incontri di “Cineastronomia” presso il CEA Centro di educazione ambientale di Stagnali.
Associazione Tersicore. L’associazione organizza un evento chiamato “Garibaldi a Caprera - Storia e Natura” proponendo la realizzazione di scene di vita dell’Ottocento, una serata di balli in costume d’epoca presso il borgo di Stagnali e la realizzazione di una mostra fotografica sull’attività della stessa associazione.
Associazione culturale Artincorpo. L’associazione organizza una manifestazione denominata “I fatti nostri”; nell’ambito del progetto saranno raccolte le testimonianze degli abitanti locali con l’obiettivo di ricomporre il bagaglio di memoria, storia e aneddoti custoditi all’interno dello spazio pubblico e privato di La Maddalena. L’iniziativa è finalizzata alla conservazione degli usi, dei costumi e delle consuetudini locali.
Giorgio Acciaro. L’iniziativa prevede la trasposizione in dialetto maddalenino della commedia “Chisginedda” (Cenerentola) con l’obiettivo di rafforzare il senso di appartenenza della comunità maddalenina da parte dei suoi abitanti.Peone
peoneblog@hotmail.it

Performance eccezzionale delle Voci nel Blues


Le Voci nel Blues ed il comune di La Maddalena  hanno offerto un'altra magica serata in piazza Garibaldi , supportati dal Gruppo Teatrale "Incantesimo" con i ragazzi del liceo delle scienze umane S.P.P. che hanno proposto fantastici immagini sui trampoli con costumi natalizi,  prodigandosi ad offrire a tutti i presenti:cioccolata calda, caldarroste, pandoro e panettoni.
La manifestazione dal tema "Allegria " si è svolta con 3 ore di musica che ha visto le VOCI NEL BLUES proporre un rinnovato repertorio che ha entusiasmato la moltitudine di persone gratificate dall' evento.
In tempi differenziati i ragazzi dell'Istituto S.Vincenzo hanno eseguito brani natalizi che hanno commosso gli ascoltatori, e con essi si sono esibiti i "Cantori di Dio " un gruppo di ragazzi diversamente abili che hanno reso questo Natale più prezioso, più profondo.
La serata si è impreziosita , poi , con il tenore Giuseppe Serra  di Golfo Aranci , che ha eseguito magistralmente alcuni brani ove è emersa la professionalità di questa sicura promessa canora.
La piazza nelle 3 ore di festa si è rallegrata con le performance delle Voci nel Blues che ha eseguito un repertorio di grande professionalità con Gospel della nuova generazione e brani sardi rielaborati con sonorità piacevolissime, il tutto impreziosito dal brani Natalizi proposti in chiave moderna.
Il gruppo, attualmente composto da 13 coristi ha intrapreso un nuovo percorso approfondendo nuove coralità con escursioni vocali che raramente vengono affrontate viste le difficoltà sostanziali.
Gli innumerevoli concerti effettuati ne hanno confermato la validità riscuotendo consensi non più rituali ma di estrema  validità.
La riduzione numerica scaturita dalla necessità di affrontare un repertorio più consono alle aspettative del direttore Vincenzo La Cava ha imposto una scelta  molto accurata del gruppo , anche perchè ritiene possibile trasformare Le Voci nel Blues in un " laboratorio " dove ogni componente debba assolvere 2 ruoli, quello del corista e quello del solista, cosa non permessa a molti cantori.
I risultati si "vedono" e verranno inseriti  dal prossimo CD già in produzione.
Le Voci nel Blues effettuano molteplici concerti e sono ricercatissimi soprattutto per le emozioni che trasmettono a tutti gli ascoltatori-
La serata ,infine ,si è conclusa con l'esibizione dei ragazzi del Liceo delle Scienze umane e S.P.P. che hanno brindato sulle note di alcuni brani Natalizi, naturalmente a tempo di rap::peone
peoneblog@hotmail.it

Artincorpo presenta la favole di E.T.A

Giovedì 29 Dicembre 2011 alle ore 17.00 presso la biblioteca comunale di La Maddalena l’associazione culturale ARTincorpo presenta la lettura animata con teatro delle ombre dedicata alla favola di E.T.A. Hoffmann: Schiaccianoci e il Re dei Topi. Leggono Andrea Bebbu e Graziella D’Angelo. Silhouettes di Stefania Missio. Allestimento ed effetti a cura del Gruppo Teatrale L’Incantesimo. Le silhouettes rimarranno in esposizione per tutto il mese di gennaio presso il Bar Zì Antò di Punta Tegge di La Maddalena. 
Ingresso Libero. Peone
peoneblog@hotmail.it

venerdì 23 dicembre 2011

Anche gli anziani fanno festa

   Anche per questo Natale si è festeggiato alla comunità alloggio per anziani “Padre Salvatore Vico” di Moneta.
   Grazie al duo Antonello Calvia e Gerardo Cozzolino  gli anziani hanno trascorso una bella serata in allegria con musica, canti e balli.
   Non passa mai una festa senza che Antonello e Gerardo si dimentichino degli anziani della comunità che, da parte loro, gradiscono in modo particolare le performance dei due musicisti.
   Il duo,  in diverse occasioni accompagnato anche dalla brava Irene Calvia, ha addirittura   appositamente ampliato il suo repertorio per gli anziani, con musiche e canzoni dei tempi passati e … molto passati.
   Ad Antonello e Gerardo un pubblico ringraziamento di cuore da parte di tutti gli anziani e gli utenti della comunità, dalla direzione e dal personale della cooperativa Futura.Peone

CRITICITA' DELLA NUOVA TASSA DI STAZIONAMENTO

CRITICITA' DELLA   NUOVA TASSA DI                               STAZIONAMENTO

-La tassa di stazionamento andrà a colpire il turismo nautico italiano e soprattutto quello straniero che puntualmente soggiorna nel mare nostrum.
Questo perché, a differenza del bollo per le autovetture, la nuova tassa non è un tributo sul possesso del bene mobile registrato, ma è semplicemente" una tassa di soggiorno e di transito" applicabile in maniera indiscriminata a tutti quei cittadini stranieri, proprietari di imbarcazioni da diporto che sia per lavoro che per svago andranno a navigare e ormeggiare le loro unità navali in Italia.
- In Italia/1già da un decennio e più si sono sviluppate nel settore del turismo nautico diverse realtà imprenditoriali specializzate nel noleggio e nella locazione di imbarcazioni a vela e a motore il cosiddetto "charter".
La tassa di stazionamentol in questo caso specifico} andrà a colpire uno strumento di lavoro e non di lusso e nemmeno di svago. Pertanto, aovfà essere ricons-iderata l'applicazione alle imprese che svolgono l'attività di noleggio e locazione di imbarcazioni da diporto, già obbligate a versare una miri ade tributi.
- La tassa di stazionamento, in alcuni casi, e soprattutto nel 'Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena dal primo maggio 2012, andrà a sommarsi a quella tassa, sempre di stazionamento, istituita dall 'Ente Parco che viene richiesta a tutti coloro che transitano o si ormeggiano e che, soprattutto, lavorano con le imbarcazioni da diporto nelle acque del Parco Nazionale.
Per fare un' esempio, dal primo maggio 2012 una imbarcazione a motore di 17 metri che svolge l'attività di noleggio e locazione nell' Arcipelago di La l\1addalena dovrà versare all' erario € 3650,00 ( 365gg x €10) per la tassa di stazionamento e € 480,00 per la tassa del parco (4130,00).
\

Ordine del giorno

ORDINE DEL GIORNO
STAZIONAMENTO UNITA' DA DIPORTO
VISTO il D.l. n. 201/2011 "Disposizioni vigenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici;
CONSIDERATO che all'art. 16 viene re introdotta la tassa sullo stazionamento delle unità da diporto;
VALUTATO che nel dispositivo non vengono fatte salve le imbarcazioni da diporto degli operatori residenti nelle isole minori;
CONSIDERATO che La Maddalena e il suo Arcipelago rappresentano un valore nazionale legato alla civiltà e ai saperi del mare;
CONSIDERATO altresì, che dalle attività nautiche e dal turismo nautico si sviluppa buona parte dell'economia isolana;
CONSIDERATO che:
• l'intero territorio dell'Arcipelago ricade il) un'area - Parco Nazionale e che per tali ragioni diportisti e attività da diporto sono già gravati dal tributo verso detto Ente;
• la manovra economica nazionale si risolverebbe in un'ingente duplicazione di pesi, tributi ed imposte per un solo territorio a dispetto della dovuta parità di trattamento con gli altri territori nazionali;
• ciò compromette un intero sistema economico ed il diritto alla mobilità dei residenti;
• la inevitabile riduzione dei flussi legati al turismo nautico inciderà negativamente anche sugli introiti che i!. Parco trae per destinarli alla tutela dell'ambiente.
Tutto ciò premesso,
IL CONSIGLIO COMUNALE CHIEDE
che il Governo, per la singolarità del caso, adotti un prowedimento che escluda dalla tassa di stazionamento coloro che risiedono e stazionano nel territorio dell'Arcipelago di La Maddalena.
,

Un ordine del giorno proposto da Pier Franco Zanchetta è passato all'unanimità

 Nell’ultimo consiglio comunale è stato  votato all’unanimità l’ordine del  giorno proposto  dal consigliere Pier Franco Zanchetta  sullo stazionamento delle unità da diporto , nel quale si chiede << che  il governo per la singolarità  del caso ,  adotti un provvedimento  che escluda dal tassa  di stazionamento  coloro che  risiedono e stazionano nel territorio  dell’arcipelago  di La Maddalena >>. Anche perchè  l'intero territorio  ricade in un'area parco nazionale e  che per tali  ragioni  i diportisti  e  attività da diporto  sono già  gravati dal  tributo  verso il detto ente . Ma soprattutto  comprometterebbe  un intero sistema  economico  ed il diritto  alla mobilita dei residenti . Ma anche perchè  la inevitabile riduzione  dei flussi legati  al turismo nautico  inciderà negativamente anche  sugli  introiti  che il parco  trae per destinarli  alla tutela dell'ambiente .<<Ho proposto la mozione , considerato il silenzio dell'amministrazione  sul provvedimento  contenuto  sulla finanziaria , o meglio tassa  sul lusso o  stazionamento  che andrà ad avere effetti devastanti  su un comparto nautico che per noi rappresenta una fonte economica  non indifferente e la voce piu importante che e legata  alle attivita dei residenti  ,al turismo da diporto e soprattutto rappresenta un elemento  fondamentale per  l economia  di La Maddalena . La tassa inciderà, pesantemente  sul   comparto nautico ,ecco perche noi  chiediamo al governo e chi puo intervenire con i parlamentari  sardi e soprattutto galluresi che  sono "in sonno "  . Vogliamo sapere  chi stanno rappresentando in parlamento , intervenire perche nel cosi detto decreto mille proroghe ,che  si dovra approvare entro fine anno possa essere  contenuta una norma  che escluda dal pagamento della tassa le barche  da diporto che operano a La Maddalena  degli operatori maddalenini , ma anche le barche  che stazionano nell isola e quindi  si escludano i residenti  nelle isole  minori e coloro che  vengono qui a far  vacanza , perche già pagano un tassa , quella del parco , e non si puo aggiungere ad un balzello un altro balzello . Anche  perchè è ingiusto  chi ha uno strumento di lavoro , questo venga  considerato un bene  di lusso .Questa è una cantonata  del governo che  non conosce  i problemi e per  questo sarà disperazione  per gli operatori della nautica ed a tutto cio che  ruota attorno >   peone

Riparate le buche in Via Turati dai giovani

<<I rappresentanti del popolo, nell’esercizio delle loro funzioni, dovrebbero ricordarsi di aver ricevuto il loro mandato dai cittadini e dunque, hanno l’obbligo di lavorare per essi.>> E’ questo il pensiero  dei  giovani  del “Movimento Reazione Giovanile” che  dopo aver  raccolto e depositato più di 400 firme per risolvere la pericolosità  delle strade di Via Turati,  niente è stato fatto. Ed allora  dopo il silenzio dell'amministrazione non hanno piu atteso ed hanno agito . Come ? <Con i componenti del mio  gruppo – dichiara Fabio Lai il portavoce -  ci siamo autofinanziati, siamo stati tutta la notte impastando il cemento per potere ricoprire le buche di via Turati, al fine di scongiurarne parzialmente la pericolosità a favore dei cittadini residenti e non.>> Il lavoro svolto è senz’altro da ammirare  anche  perchè in quella via  davvero esistono delle voragini che hanno danneggiato e danneggieranno diverse auto  che  transitano proprio perché è impossbile evitarle proprio in occasione del senso unico  che l’amministrazione ha  voluto fare  pewr evitare  incidenti  all’inizio  di Via Indipendenza . Secondo questi  giovani esiste ,ora ,un'unica maggioranza alternativa “quella dei giovani”, che è il gruppo locale indipendente di Reazione Giovanile  che ha redatto un programma giovane; innovativo; reale e dunque leale, genuino e non basato su promesse irrealizzabili.
<<La politica è satura di individui che fanno cattivo uso del mandato ad essi consegnato in sede di elezioni.Ad ogni tornata elettorale, ogni programma, sembra promettere il ritorno al Paradiso terrestre, per poi farci ripiombare all’inferno il giorno dopo le elezioni. Siamo stanchi di promesse, è arrivato il momento di cambiare il paradigma “noi costruiremo per voi” in quello “noi costruiremo con voi”.Ogni lista vincente ha l’obbligo morale di rispettare i programmi che pubblicizza in campagna elettorale, in caso contrario è naturale che venga meno la fiducia ad essi accordata dai cittadini.
Il cittadino ha dei doveri ma anche dei diritti che devono essere rispettati, senza favoritismi o differenze di alcun tipo.>>Peone




giovedì 22 dicembre 2011

Consiglio comunale rovente

E’ stato un consiglio comunale pre natalizio all'insegna delle problematiche lavorative che attanagliano l'isola.
Assente il sindaco , convocato urgentemente a Roma dal capo della protezione civile al fine di discutere circa i finanziamenti per le opere collaterali al g8 , erano invece presenti in aula i lavoratori del Valtur preoccupati per la possibile chiusura della struttura la prossima stagione .
Dopo un acceso dibattito tra maggioranza e opposizione è stato votato e approvato un ordine del giorno dove si richiede, oltre la garanzia di apertura del villaggio, la tutela per tutti i lavoratori stagionali e non solo per i soli tre a tempo indeterminato.Accese polemiche tra maggioranza e opposizione riguardo delle crisi aziendali che colpiscono la Maddalena .
Il consigliere Luca Montella ha accusato l'amministrazione di sottovalutare la drammatica situazione economica e sociale.
Gli ha fatto eco il consigliere Claudio Tollis sottolineando l' inconsistenza delle azioni poste in essere.Mentre è stata
chiesta da parte del consigliere Massimiliano Guccini l'immediata apertura di cantieri comunali.Poi
è stato votato all'unanimità un ordine del giorno proposto dal consigliere PierFranco Zanchetta che tende a mitigare gli effetti deleteri della tassa sui natanti imposta dall'ultima manovra fiscale ..Infine
l'assessore Maria Pia Zonca ha annunciato che il 18/gennaio 2012 incontrerà i cittadini per relazionare circa l'attività svolta durante il suo mandato.
Questa iniziativa ha ricevuto il plauso delle opposizioni che hanno auspicato un incontro pubblico del sindaco e della giunta seguendo l'esempio dell'assessore Zonca .Peone


Per la Valtur bidsogna attendere a gennaio

Dopo l’incontro avvenuto qualche  giorno fa  tra il sindaco ed uno dei  commissari l’avvocato Andrea Gemma , che  sono stati prescelti per rappresentare la Valtur  dopo il fallimento, le notizie per quanto  riguarda La Maddalena per adesso  non sono confortanti , anche perché bisogna attendere le risposte  a metà gennaio . Intanto Gemma che è uno dei  commissari straordinari nominati dal ministero  dello sviluppo economico in relazione alla procedura  prevista  dalla legge Marzano che è quella dell’amministrazione controllata  del gruppo Valtur , si  è dimostrato disponibile a seguire  tutta la vicenda . Il  gruppo allo stato attuale  ha un debito  di circa  340 milioni di euro , dei quali solo 178 milioni con la banca Intesa e pertanto  ha  detto il sindaco  con l’avvocato Gemma << abbiamo stabilito di  risolvere alcuni problemi di carattere “ minore “. Problemi che il gruppo Valtur, ha  sull’isola  di Santo Stefano ,in relazione ad alcune bonifiche  di carattere ambientale e soprattutto deve sanare un abuso edilizio  compiuto   anche se   non di rilevante  entità .Ma soprattutto ad attivare la procedure  per il rinnovo degli scarichi   a mare che la Valtur  si è fatto scadere e pertanto  bisognerà attivare il procedimento  con  la provincia per riavere la concessione  >> Il sindaco a questo punto teme  che la Valtur  possa rimettersi  in piedi e poi magari non si riesce ad aprire il villaggio ,perche  vi sono delle inadempienze  di carattere amministrativo -<< Per questo – riprende il sindaco .- ho avuto ampie assicurazioni da parte dell’avvocato Gemma , che tutte queste  cose saranno fatte  nel piu breve termine , ma sono  quelle cose che stanno dentro un contenitore generale   che è ben piu complesso >> Intanto in questi  giorni hanno pubblicato   testate  nazionali un avviso per raccogliere delle manifestazioni di interesse  di eventuali operatori interessati a rilevare  tutto il perimetro dell’azienda Valtur . << Per questo  - prosegue ancora il sindaco  sono pervenute 21 manifestazioni di interesse  che allo stato attuale sono generiche è compito dei commissari incaricati   di vagliare il tutto  per far si che entro i 180 giorni di tempo che  si  sono presi , si possa salvare  il gruppo dall’eventuale fallimento. Noi abbiamo una struttura  , intanto appetibile per la location,. Ma  anche perché è stata ristrutturata  di recente , ci sono si alcune cose da fare , ma il nostro villaggio non presenta situazioni che possano impedire l’apertura ,.Ora  si tratta  di vedere come  finiranno le questioni  di carattere generale , i lavoratori  sono in qualche modo tutelati a livello nazionale dai  sindacati che assieme a me ed ai commissari s tanno seguendo la vicenda e pertanto i 4 dipendenti a tempo indeterminato  sono in cassa integrazione , ci  sono delle risorse da recuperare  per i dipendenti che hanno prestato la loro opera nella stagione precedente e soggetti privati per un importo complessivo  di  circa centinaia  di migliaia  di euro .Siamo in attesa e non si può fare  diversamente in questa fase attendere che i commissari concludano il loro  lavoro . Sono in contatto quasi quotidiano con l’avvocato  Gemma al quale ho raccomandato  questa  struttura essendo una delle pochissime  che  siano rimaste  con un numero  rilevante  di posti letto che  possono attivare  in un momento  cosi  difficile una occupazione seppure stagionale abbastanza  rilevante e consistente >>Peone

Venerdi rientra l'isola di Caprera e si eviteranno le attese .

Dovrebbe arrivare  domani , venerdi il traghetto Isola  di Caprera  che  è andato ai lavori  che  si  sono protratti a causa  della rottura  di una pezzo del motore . Se  cosi fosse, e tutti lo sperano , si risolverebbe ,almeno per un periodo ,le attese   , le lunghe file  che  si sono verificate  proprio per la presenza del " traghettino "che imbarca  solo 18  auto . Questo  riferito al periodo delle vacanze  di Natale  e capo d'Anno , poi  sembra  che  debba spettare  all'Isola  di Santo Stefano andare  ai lavori pero  nell' ultima settimana  di gennaio . Da allora  se  la regione  non sblocca la situazione delle corse  che mancano , si ritornerà  alle attese e sopratutto ai mugugni  giustificati .Peone

Sarà la Saremar ad attivarsi dei servizi di collegamento

Dopo le lettere inviate dal sindaco   a Cappellacci e all’assessorato ai trasporti  circa la situazione  gravissima in cui sta  vivendo l’isola   dopo che  la Enermar  ha  chiuso eliminando 26 corse , e dopo che  il “ traghettino “ che sta  sostituendo il Caprera , purtroppo ancora ai lavori , che  non riesce a smaltire  nelle ore  piu calde il traffico , qualcosa  si sta  muovendo . Infatti la giunta regionale  riunitasi ai primi di dicembre  ha deliberato “di fornire idonee ed opportune direttive alla società Saremar S.p.A. affinché quest’ultima, con estrema urgenza ed immediatezza, si attivi, per lo svolgimento dei servizi di collegamento marittimo nelle fasce orarie lasciate scoperte dalla Enermar per il tempo strettamente necessario alla definizione delle procedure di gara e ad evidenza pubblica in corso.Come ? compatibilmente con l’esercizio dei servizi svolti in regime di sovvenzione e secondo le seguenti modalità:  In condizioni di libero mercato e tenendo contabilità separata per  garantire l’equilibrio economico-finanziario in regime di concorrenza, contemperando la domanda di trasporto con la sostenibilità economica e finanziaria dell’attività;  Facendo ricorso, qualora necessario, all’istituto del nolo con scafo nudo anche tramite supporto di broker specializzati selezionati attraverso apposite procedure ad evidenza pubblica; Avvalendosi, qualora necessario, del personale marittimo iscritto nel collocamento generale della Capitaneria di Porto di La Maddalena; di fornire alla Direzione generale dell’Assessorato l’indirizzo politico-amministrativo affinché, tramite le strutture competenti, si provveda all’adozione degli atti necessari contenenti le ulteriori indicazioni anche tecniche per la realizzazione operativa di quanto sopra stabilito>>peone.

I volontari della protezione civile ringraziano chi ha aiutato Telethon

I volontari impegnati nella maratona di TeleThon a La Maddalena ringraziano tutti coloro che hanno voluto partecipare alla manifestazione contribuendo alla raccolta fondi. Nei due giorni di raccolta sono stati donati 1.690,00 Euro tra i presidi fissi ed i "barattoli" sparsi in molti esercizi pubblici. In particolare, nei punti fissi dove venivano distribuiti i gadget di TELETHON, sono state rilasciate 185 ricevute, con una media di quasi 8,40 €. a donazione. Chi non ha fatto in tempo sabato e domenica e fosse interessato a donare per TeleThon, ricevendo in cambio la sciarpa ufficiale dell'iniziativa o le eleganti tazzine da caffè, lo potrà fare fino al 10 gennaio rivolgendosi all'Associazione Volontari Protezione Civile La Maddalena. Ancora grazie a nome di TELETHON e della ricerca. peone

martedì 20 dicembre 2011

La San Germano cambia modalità di raccolta

Diventerà effettiva dal 01 gennaio 2012 la necessaria variazione alle modalità di raccolta dei rifiuti da imballaggi in plastica, imballaggi in vetro, imballaggi in alluminio sull’intero territorio del comune di La Maddalena.
A partire da questa data, infatti verrà introdotta un’importante modifica al sistema di conferimento del rifiuto differenziato; si passerà dal conferimento del rifiuto detto multimateriale (plastica e barattolame) al conferimento del solo rifiuto “monomateriale” plastico (solo plastica) scorporando la raccolta degli imballaggi in alluminio.
Sarà necessario conferire l’alluminio e il barattolame (tonno, pelati, scatolette di cibo per animali,vaschette per alimenti) solo ed unicamente con gli imballaggi in vetro (bottiglie, barattoli).
La modifica si è resa necessaria a causa di valutazioni operate in virtù delle condizioni logistiche e operative e dell’ubicazione degli impianti di conferimento utilizzati per la destinazione dei rifiuti plastici prodotti, e dalle decisioni del consorzio Corepla di istituire presso l’Impianto Gesam (impianto di bacino), la sola raccolta monomateriale.
Al fine di non incidere sui bilanci comunali, e quindi sulla cittadinanza, è stata individuata idonea soluzione atta a garantire tutti i servizi prestati senza alcun aggravio ulteriore per l’ amministrazione.
Per non creare disagi alla cittadinanza e favorire una corretta esecuzione della nuova raccolta, il personale della San Germano srl, ha predisposto un’apposita campagna informativa rivolta a cittadini e commercianti chiamati a collaborare attivamente per innescare un processo virtuoso finalizzato alla corretta raccolta del rifiuto plastico differenziato.
Da questa settimana infatti sarà possibile trovare nelle cassette delle lettere, nei negozi e supermercati materiale informativo riguardante la modifica delle modalità di conferimento del rifiuto monomateriale.
<<Dall’estate del 2006 – scrivono i responsabili  della San Germano -abbiamo fatto tanta migliorando sempre ed in maniera costante, raggiungendo nell’ultimo anno l’eccellente risultato del 65% di media mensile dei rifiuti differenziati- Ora è necessario continuare con maggiore decisione, cercando sempre più la collaborazione attiva dei cittadini e dei titolari delle attività commerciali.
Per raggiungere gli obbiettivi prefissati l’auspicio è che ognuno, nel proprio ruolo, dal singolo cittadino ai commercianti, dal ristoratore agli operatori della San Germano srl, rispetti assolutamente le regole. >>
Si ricorda che per ogni ulteriore informazione è a disposizione sia il personale del  Punto Info sito in via Garibaldi 63, che il numero verde 800236662.Peone

Malumori e malcontento delle famiglie che abitano una quella zona

<<Un secondo Flathouse o meglio un secondo pugno in un occhio per la  vista  di  chi arriva  da Palau  in traghetto , sta per essere edificato nel centro storico a La Maddalena. La costruzione, a monte di Cala Gavetta,per le dimensioni esagerate e lo stile architettonico sarà un'ulteriore ferita al paesaggio già gravemente violentato dagli scempi di altri mono-blocchi di cemento-armato,nella totale mancanza di rispetto e di salvaguardia del territorio nostra unica e vera ricchezza. >>E' questo il grido  di allarme da parte degli abitanti la  zona ed esattamente  in piazza Caprera  e nelle vie  Cissia , Spargi, Guerrazzi,Monte  Sinai  e Mentana . Tutte queste  famiglie  hanno fornato un comitato  di quartiere  proprio per salvaguardare il territorio ed il paesaggio che se davvero  dovessero nascere  quelle costruzioni metterebbero in serio pericolo tutto il rione, proprio perchè la densità della popolazione aumenterebbe  a vista  d'occhio . . Infatti le  vie che hanno menzionato , oltre  che  sono  tutte  intersecate  l'una  con l'altra ,  non hanno la larghezza  necessaria per  far transitare    due  auto quando s'incrociano. A giudizio  degli scriventi è<<una colata di cemento di migliaia di metri cubi,(palese speculazione edilizia)  che inciderà pesantamente e a danno di tutti su un quartiere di pregio paesaggistico quale lo "Spinucciu"caratterizzato da case di dimensioni che bene si integrano nella morfologia del territorio. Il permesso di costruzione è stato rilasciato in virtù dello strumento urbanistico vigente che prevede un indice di edificabilità spropositato per il"Centro Storico" che mai come in questo caso , viene ad essere irriso nella sua dignità storica.
Le difficili condizioni della viabilità  del quartiere , quali  le scale o le limitate   dimensioni  delle strade d'accesso (2 mt X 40 cm ) non adeguate alle esisgenze  di oggi , non costituiscono forse , un serio  e sostanziale  motivo  per valutare  la situazione ? >> Ed infine  è un quartiere  già ad alta  densità abitativa , dove  in caso  di malauguirata  calamità   non è possibile l'accesso a mezzi  di soccorso  regolamentari , non meriterebbero una piu'  attenta  riflessione  da parte   di  chi  di questo paese  e dei  suoi cittadini ha la maggiore responsabilità >?   >> Peone




Notizie flash

 Questa  mattina dalle ore 09.00 alle 13.00 presso l’aula magna I Longobardo della Marina  si terrà lo spettacolo teatrale sulla figura  di Garibaldi in occasione del 150 anno dell’unità d’Italia  con il contributo della provincia Olbia Tempio  servizio turismo e promozione turistica . Saranno presenti anche  i bambini delle  scuole :Peone

L’assessorato ai servizi sociali comunica che a seguito di quanto  previsto dall’articolo 18  legge regionale  estende  le provvidenze  economiche  a favore  dei nefropatici  .  Rientrano però anche i trapiantati  di fegato  cuore e pancreas . Gli interessati  dovranno presentare  apposita richiesta  delle provvidenze  economiche  all’assesorato ai servizi sociali  del  comune . Peone

Terminati i carotaggi si attende la risposta

Da ieri mattina i prelievi e le operazioni di carotaggio all’interno dell’ex arsenale sono  terminate . Dopo  circa  15 giorni  , quindi , la parte  che  è stata   sottoposta  ai prelievi sarà oggetto di esami specifici  per decidere se davvero l’area  è inquinata  o meno per poi  poter passare  alla fase  piu importante  che  è quella dell’organizzare  da parte  della Mita Resort  la ricezione  delle barche -
Con la conclusione  di queste attività  si dovrebbero concludere gli accertamenti  che la presidenza del consiglio dei ministri , dipartimento protezione civile , sta portando avanti per completare la progettazione definitiva  per il progetto dei lavori  di  completamento per la bonifica . Il progetto poi dovrà essere esaminato e  approvato dalla conferenza  dei servizi  presso la direzione generale protezione natura del ministero dell’ambiente    che  dovrà rilasciare le previste autorizzazioni per l’esecuzione della progettazione una volta approvata . Oggi  si  sono conclusi   i lavori e non è improbabile  che per la  fine  di gennaio  tutto possa essere risolto . A seguire i lavori  oltre i tecnici sono  stati gli uomini della capitaneria  di porto guidati dal  comandante  Luigi D’Aniello  che << in qualità di custodi   giudiziari di una parte del bacino facciamo anche servizi  di vigilanza , provvedimento emanato dalla procura  della repubblica  di Tempio . Le attività che  gli operatori stanno effettuando servono .-ha detto il comandante –per  corrispondere ai  quesiti sottoposti  dalla presidenza  del consiglio dei ministri e servono per completare la progettazione richiesta .>> I  lavori ed i prelievi sono stati affidati dalla presidenza del consiglio dei ministri,. all’istituto nazionale  di oceanografia e fisica sperimentale  di Trieste , la quale a sua  volta per  l’esecuzione delle attività  di ricerca scientifica , dal punto  di vista  logistico in termini  di uomini e mezzi si è avvalsa
della ditta locale la GPD che ha messo  a disposizione  il MT Patriot  completo  di  tutto il macchinario per  i prelievi  richiesti.Il dipartimento – prosegue D‘Aniello – ora produrrà una relazione tecnica alòa presidenza  del  consiglio dei ministri  che elaborerà questi dati per redigere una registrazione definitiva  che sarà presentata  quanto prima al ministro dell’ambiente protezione civile .  E presumibile che  nel mese  di gennaio 2012 il ministero  convocherà nuovamente una nuova  conferenza  dei servizi invitando tutti  gli enti invitati a partecipare perché questa  progettazione , che è quella che  adegua la precedente , possa essere definita  di  modo tale che si possa concludere l’iter  con l’approvazione del progetto per passare alle attività che  sono state  richieste . >>L’isola  attende  ora  quali saranno le decisioni che verranno prese  dopo queste ultime  operazioni , anche perché  per la nuova stagione  anche  se ancora sembra  lontana  tutto possa essere  già disponibile . Peone







domenica 18 dicembre 2011

DENUNCIATO UN MINORENNE A LA MADDALENA


Nuova e importante operazione della squadra operativa della sezione operativa  della  Guardia di Finanza  di La Maddalena. Durante uno dei tanti appostamenti e controlli sul territorio per combattere lo spaccio  della droga, i militari poco dopo le 22.00 della notte scorsa ,hanno bloccato un ragazzo minorenne maddalenino appena sbarcato dal traghetto proveniente da  Palau . Alla  vista dei   finanzieri il giovane ha mostrato nervosismo  ed incertezza nel dirigersi verso l’uscita , tanto da essere  bloccato per  un controllo . Accompagnato in caserma è state trovato e perquisito ed all’interno delle tasche   sono state rinvenute diverse dosi di Marijuana e hascisc.Il ragazzo  dopo che è stato  informato il magistrato del tribunale dei minori di Sassari  è stato denunciato a piede libero. Peone

Larga vittoria dell' A. Maddalena

A.Maddalena – Limbara 6-1
Chiude l’anno sportivo in maniera davvero positiva la squadra del  buon Mario Tinteri , presidente dell’A . Maddalena  che  si sbarazza della squadra ospite il Limbara  con un perentorio 6-1 che mette in condizioni i ragazzi  di raggiungere ancora  la vicina vetta . La gara   si è sviluppata  fin dal’inizio  con azioni davvero interessanti , giocate  di prima intenzione , manovre fluide e facilità  di perforare la difesa ospite , anche  se in porta c’era Lello Aisoni , I gol  tutti  belli da vedere  per impostazione  e soprattutto per le  conclusioni che   si  sono verificate. Grazie  anche  all’apporto di Cardu che quando è dentro l’area  dei 16 metri ,è impossibile  bloccarlo .  Come del resto  Barretta , che  con i  suoi ubriacanti dribblings è riuscito a solluccherare  la platea  anche  se infreddolita – Non dimenticando il grande lavoro  anche  di Spagnolo  ritornato ai fasti inziali .Ma anche  tutto il resto  della squadra  oggi  si è mosso  in maniera  semplice , ma  costruttiva  in tutti i reparti , anche se in occasione del  gol subito  lo si poteva evitare . Contento l’allenatore Fara  che  non disdegna mai  di suggerire  ai  suoi ragazzi l’umiltà che deve  prevalere  fino all’ultimo  e che sarà la linfa per poter  raggiungere il suo piu’ diretto avversario nella squadra  del Santa Teresa  , con la  quale  s’incontrerà a gennaio  nella seconda giornata . Peone



































Meteo