sabato 30 giugno 2012

Guardia costiera la Maddalena . Palau in azione per il controllo sulla commewrcializzazione dei prodotti pesca

Nell’ambito dell’intensa attività di vigilanza sulla commercializzazione dei prodotti della pesca, coordinata dalla Capitaneria di Porto di La Maddalena, presso gli esercizi di ristorazione, vendita al dettaglio e all’ingrosso presenti nei comuni di Palau e Arzachena, i militari della Guardia Costiera di La Maddalena e Palau hanno accertato, presso una pescheria del nord Gallura, la detenzione di aragoste provenienti dai mari sardi di dimensioni inferiori al consentito.
La pesca del prezioso crostaceo del mare di Sardegna, che la fa da padrone nei prelibati menù di tutti i ristoranti delle costa sarda, già da diversi anni è sottoposta a fermo biologico in alcuni periodi dell’anno per favorirne il ripopolamento e per garantirne la pesca dei soli esemplari adulti.
Nel rispetto della normativa Comunitaria, Nazionale e Regionale che stabilisce, oltre ai periodi di pesca consentiti, anche la taglia minima, gli uomini della Guardia Costiera hanno posto sotto confisca gli esemplari sotto misura ancora vivi e informato l’Autorità Giudiziaria, in attesa che ne venga disposta la liberazione in mare.
Nel corso dell’operazione sono state inoltre elevate diverse sanzioni amministrative a carico degli operatori indisciplinati, per un totale di circa 6.500 euro.
L’importante attività svolta dal personale della Capitaneria di Porto di La Maddalena e dall’ Ufficio Locale Marittimo di Palau, rientra nella serie di controlli mirati al rispetto della normativa di settore e, più in particolare, per la tutela delle risorse ittiche, che viene svolta costantemente nel Compartimento Marittimo di La Maddalena sotto il coordinamento del 15° Centro Controllo Area Pesca della Superiore Direzione Marittima di Olbia.

Aperta la spiaggia per cani


La spiaggia per cani dell’isola di Caprera, situata nella parte più a sud di Porto Palma a chiusura della baia, è aperta per il settimo anno consecutivo grazie al finanziamento dell’ente parco di La Maddalena e all’apposita convenzione stipulata tra l’organismo di gestione dell’area protetta e l’associazione di volontariato ARVEPANA Onlus di La Maddalena. La “Doggie Beach” di Caprera è una delle poche spiagge per cani riconosciute ufficialmente in Sardegna: l’idea di ARVEPANA, realizzata per la prima volta dall’Ente Parco nel 2006 e da allora sempre sviluppata con continuità, persegue l’obiettivo di sostenere la tutela degli animali e la loro convivenza con la collettività umana e di promuovere nel suo piccolo un’offerta turistica alternativa per l’arcipelago di La Maddalena con servizi diversificati ed aggiuntivi. Il progetto prevede l’utilizzo di uno specifico arenile, dedicato esclusivamente ai cinofili con i propri cani, che per la sua posizione – individuata e autorizzata negli anni passati dalla Capitaneria di Porto – può essere raggiunto agevolmente da tutti i visitatori dell’isola di La Maddalena. Il servizio, offerto dai volontari dell’associazione ARVEPANA, prevede che ad un prezzo di 3 euro, sia consegnato all’utente un kit, comprensivo di paletta e sacchetto, un ombrellone, una ciotola per l’acqua e l’uso della doccia. Il rispetto di alcune norme, elencate nei regolamenti, è condizione di accesso e permanenza nell’area predisposta per l’utilizzo: sono previsti in particolare l’obbligo del guinzaglio, la pulizia immediata delle deiezioni dell’animale, il possesso del libretto sanitario in regola con le vaccinazioni e il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina. La spiaggia potrà essere utilizzata durante il periodo estivo con decorrenza fino al 15 settembre.Peone

Il 3 luglio a Caprera occhio alla ordinanza dei vigili

In occasione della visita ufficiale del capo dello stato e del presidente del consiglio dei ministri e per l'inaugurazione del nuovo museo  di Forte Arbuticci, per assicurare il massimo livello di sicurezza e vigilanza anche tramite l'adozione di misure limitative e  traffico veicolare, il comandante di vigili Roberto Poggi, ha emesso un ordinanza, nella quale ordina che dal 3 luglio dalle ore 06.00 e fino al cessare delle esigenze è istituito: il divieto di sosta e fermata permanente a tutti i veicoli della carreggiata, con la sanzione accessoria della rimozione forzata del veicolo, in via ammiraglio Mirabello in  direzione   Caprera , a partire dall'area di varco  del  gruppo NUL, in via Cagliari, piazza Faravelli, via Vespucci, strada ponte di Caprera ,strada locale Caprera dal bivio di Stagnali sino al compendio garibaldino, strada dal bivio di Stagnali sino al forte Arbuticci , il divieto di transito durante il passaggio del corteo presidenziale nella zone sopra indicate, il divieto di transito a tutti i veicoli ,fatta eccezione per i mezzi al servizio delle autorità e di sicurezza nella strada Caprera dal bivio Di Stagnali  sino al compendio garibaldino, il divieto di transito a tutti i veicoli fatta eccezione per i mezzi e al servizio delle autorità e di sicurezza, nella strada locale Caprera  dal bivio di Stagnali  sino al forte Arbuticci.Peone

Il nautico diventerà Istituto Tecnico Superiore

<< Il rilancio del nautico di La Maddalena è già nel piano di dimensionamento .- L’istituto  si propone come candidato per la costituzione  di un(ITS) Istituto Tecnico Superiore , per il quale si sta lavorando  da molti mesi >> Lo ha  comunicato Giovanni  Pileri  ,assessore provinciale alla pubblica istruzione, prevedendo la richiesta . Infatti sembra  che proprio in questi giorni il ministero potrebbe assegnare proprio alla Sardegna un ITS con indirizzo trasporti e logistica che in parole povere è assimilabile ad una Accademia , post diploma ,con durata biennale per l’alta formazione nel settore dei trasporti aerei e della navigazione .   Ovviamente le candidature per ospitare tale ente di alta formazione sono molteplici con una forte concorrenza da parte degli altri Istituti nautici e soprattutto da parte di Cagliari.<<Noi avevamo già deliberato in provincia , nel mese di Febbraio , -prosegue Pileri - chiedendone  l'istituzione  anche a seguito degli incontri della  commissione pubblica istruzione e delle richieste del presidente della commissione trasporti  Luca Montella , con il quale abbiamo tra l'altro condiviso il progetto per la realizzazione dei laboratori di navigazione e macchine dello stesso istituto.>>In data 10 giugno Pileri ha inviato una nota all’assessore regionale alla pubblica istruzione Sergio Milia chiedendo un incontro in gallura proprio per  avere una conferma dell’impegno  dell'assessore stesso ,  che ha preso in seria considerazione la nostra candidatura con particolare riferimento alla istituzione dei corsi di alta specializzazione sulla navigazione ed Economia del mare.<<Siamo ,Infatti, convinti – prosegue Pileri - che il rilancio dell'economia maddalenina e della Gallura possa passare proprio dalle nuove opportunità di lavoro nel settore dell'economia del mare ( comandanti di Maxi Yacht , navi, esperti in ambiente marino , controllori del traffico  marittimo,  ecc) che sono previste proprio con l'istituzione dell'ITS attraverso la nascita di una fondazione pubblico privata.>>Per dare maggiore forza al progetto e alla competitività hanno finanziato in questi giorni ,con delibera di giunta  provinciale  ,il  progetto presentato dal Nautico di La Maddalena per la realizzazione dei nuovi  laboratori costituiti dai simulatori di plancia di navigazione e macchine ultramoderni  per un importo di 50.000 euro ai quali dovrebbero aggiungersi altri 100.000 della regione per la realizzazione di tre moduli funzionali . Il primo finanziamento già disponibile consentirà di partire con l'innovativo progetto e siamo in stretto contatto con l'assessore regionale Sergio Milia che ci ha assicurato il suo interesse per trovare i restanti fondi<<Tale progetto innovativo- Termina Pileri -  unico in Italia insieme a quello di Gaeta , consentirà  agli studenti del nautico una preparazione di elevato livello utilizzando attrezzature moderne e sofisticate di comando e navigazione e potrà altresì essere di ausilio nei corsi di alta specializzazione nel caso di Istituzione dell’ITS. >>Peone


Giornata subacquea per bambini alle scuole sottufficali

La scuola sottufficiali M.M. “M.O.V.M. Domenico Bastianini” in collaborazione con la scuola subacquei del raggruppamento subacquei e incursori “Teseo Tesei” della marina militare, in occasione del consueto rischieramento per la campagna addestrativa del reparto, ha organizzato una “giornata subacquea”per il giorno 7 luglio dalle 09.00 alle 13.00 presso la piscina dell’istituto , per i bambini di La Maddalena e dei comuni limitrofi. L’iniziativa fortemente voluta dai vertici dello stato maggiore della marina, ha come obiettivo principale quello di far avvicinare i giovani in modo corretto e professionale a questa affascinante disciplina. I bambini di età compresa fra i 5 e i 12 anni, accompagnati dai loro genitori, assisteranno ad una dimostrazione degli allievi della scuola subacquei, che effettuerà immersioni in vasca con le attrezzature speciali in uso al reparto e che, dopo il briefing sulle procedure di sicurezza e sulla disciplina in acqua, accompagnerà ogni bambino per un breve tratto in immersione a profondità variabile fra uno e quattro metri, sotto gli occhi dei genitori, che potranno assistere da bordo vasca all’intera esercitazione. peone

Manifestazioni estive a Palau

Il comune di Palau propone un mare di occasioni di svago, ad iniziare da luglio ad agosto. Per  gli appuntamenti di luglio ci darà spazio  ai tributi musicali, ai reading letterari ed alla commedia
gallurese. Con la novità di Dj set ed animazione, ambientati in particolari location, curate dell'associazione carnevale palaese .
 Venerdì 29 giugno esordio con"Balliamo insieme":
con la fisarmonica di Piernando Milia Sabato in  Piazza due Palme "Ajò con , Birra&Musica": dj set a cura dell'Associazione
Carnevale Palaese Venerdì 6 luglio 22.15 Piazza due Palme "Balliamo insieme": la fisarmonica di Giuseppe Mancini
Sabato 7 luglio 19.00 Palazzo Fresi, sala convegni
Presidio del Libro Le Rose Marine presenta: "Nato
all'inferno", incontro con l'autore Mario Gregu
Sabato 7 luglio 20.00 Cineteatro Montiggia "2°
Saggio Musicale Città di Palau": piccoli talenti alla
ribalta Sabato 7 luglio 22.00 Belvedere Baragge "Ajò a
Baragge, Birra&Musica": dj set a cura dell'Associazione Carnevale Palaese Giovedì 12 luglio 22.00 Centro di Documentazione
Presentazione del libro "Regalati una poesia, farsi  accarezzare da parole che ti somigliano": incontro  con l'autore Mario Giordano. Dal 12 al 17 luglio  mostra di pittura e fotografia
Venerdì 13 luglio 22.15 Piazza due Palme "Balliamo
insieme": la fisarmonica di Massimo Ledda
Sabato 14 luglio 20.00 Piazza due Palme "Ajò in
Piazza", Sangria&Musica": dj set a cura  dell'Associazione Carnevale Palaese Domenica 15 luglio 22.15 Piazza due Palme
"Festivalbar Tribute": omaggio musicale ai migliori
artisti italiani e internazionali Venerdì 20 luglio 22.15 Piazza due Palme "Balliamo  insieme": la fisarmonica di Mancini & Maricca
Sabato 21 luglio 22.15 Piazza Fresi "Sardus Faber", Sandro Fresi incontra il Medioevo di Fabrizio De Andrè: i suoni del Mediterraneo Sardo Domenica 22 luglio 22.15 Piazza Fresi Reading
Letterario: "La grammatica di Dio, storie di solitudine e allegria" di Stefano Benni. Voce recitante Daniele Monachella, chitarra classica Andrea Congia  Martedì 24 luglio 22.15 Piazza Fresi "I Napoleoni", dall'ironia di Renato Carosone alla poesia di Pino
Daniele: un viaggio nella canzone napoletana  Giovedì 26 luglio 22.15 Cineteatro Montiggia La compagnia teatrale palaese La Ciàvana presenta la commedia in gallurese: "L'àgghjiu intesa in balberia" Venerdì 27 luglio 22.15 Piazza due Palme "Balliamo
insieme": la fisarmonica di Giuseppe Mancini Sabato 28 luglio 21.00 Chiesa Parrocchiale "Sardinia Organ Fest", stagione concertistica internazionale, 2° edizione. Piergiovanni
Domenighini, organo.Peone

venerdì 29 giugno 2012

APPRENDIST​ATO - Liori: Strument​o importante per inseriment​o dei giovani nel mondo del lavoro


 
 
“Uno strumento importante, che si inserisce nella programmazione delle politiche attive per il lavoro, insieme ai tirocini e ad altre iniziative per l’autoimprenditorialità, con l’obiettivo di agevolare l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.” Lo ha detto l’assessore del Lavoro, Antonello Liori, durante la presentazione del Programma regionale dell’Apprendistato. “Le recenti scelte fatte dal Governo nazionale dimostrano che abbiamo imboccato una strada giusta – ha aggiunto l’assessore Liori - Siamo tra le Regioni all’avanguardia in Italia, avendo compiuto un importante sforzo di elaborazione e programmazione, grazie anche ad un'intensa concertazione con le parti sociali, per ridare vitalità all'offerta formativa pubblica. L’apprendistato, oltre al rafforzamento delle competenze ed al sostegno della competitività delle imprese, è utile anche per contrastare precariato e lavoro nero. Stiamo realizzando un modello Sardegna: fare sistema per fare formazione, in stretto rapporto di collaborazione con le agenzie formative e le associazioni di categoria, affinché anche questo strumento sia una componente essenziale dello sviluppo.”  “Con un bando da 615.000 euro finanziamo 1.500 domande di  giovani tra 18 e i 29 anni, con la certezza che le aziende che accedono al contratto di apprendistato assumeranno almeno il 50% del personale formato. Comunque, considerata l’elevata richiesta, è prevedibile che entro l’anno verrà pubblicato un altro bando. Al momento l’offerta regionale è quella dell’apprendistato ‘professionalizzante’, ma presto partiranno i programmi di apprendistato ‘qualificante’ e di ‘alta formazione’. Infine, in autunno verrà organizzato il ‘Salone dell'apprendistato’, con alcune giornate di confronto e di incontro tra domanda ed offerta”, ha concluso Liori.

Il F.L.I chiede chiede che l'ex ospedale venga dato al comune

IL FLI in una nota stampa , subito dopo che il consiglio comunale  aveva  votato favorevole all’istituzione della zona franca vuole rimarcare che ,questo primo passo fatto dal consiglio comunale, se fortemente sostenuto presso le sedi istituzionali, può davvero essere l’inizio della svolta epocale che tutti auspichiamo.
 Di contro però  <<Siamo invece fortemente preoccupati dalle dichiarazioni del presidente Cappellacci riferite alla riqualificazione del waterfront e del quartiere di Moneta.
Questi, infatti, sono messi in discussione dalle nuove norme del governo nazionale che impone che tali opere debbano avere il progetto esecutivo entro il 31-12-12.>> Non è affatto fiducioso Giovanni Deleuchi che ammette<<che
 appare alquanto utopistico che ciò possa realizzarsi, quindi invitiamo il consiglio comunale tutto ad avanzare con urgenza la richiesta alla regione di passaggio immediato dell’ex ospedale militare a compensazione di tutti i soprusi che questa comunità sta subendo da quando si è deciso di svolgere il G8 nell’isola.>> Si è partiti per bonificare una zona compromessa, si è arrivati ad avere un disastro ambientale.Infine la proposta finale <<
Proponiamo di appropriarci di ciò che ci spetta, e cioè barattare  con la marina militare italiana, l’ex ospedale con tutto lo spazio fronte-mare che va da punta chiara alle due casette circoli inclusi. Senza aiuti di stato potremmo programmare a ns piacere con tutte le forme che le leggi consentono (project financing? ) il futuro della nostra comunità.
Da troppo tempo siamo nell’attesa delle promesse. E’ ora di agire.>>Peone

Delusione del movimento reazione giovanile

La delusione e l’amarezza è tanta da parte del Movimento Reazione giovanile tanto da costringerli a << ritirarsi sull’Aventino per usare il loro tempo per riflettere e lavorare, non contro di voi amministratori,, ma per il nostro paese>>Che cosa è successo ? Dopo la decisione da parte della consulta giovanile di > il consiglio comunale ha approvato all’unanimità il regolamento ,che se pur nella facoltà, ha sovvertito .però ,l’esito delle votazioni effettuate dai ragazzi durante i lavori preparatori facendo pertanto venir meno quell’elemento di autodeterminazione per loro ritenuto inalienabile sin dall'inizio.<>Abbiamo atteso sino all’ultimo minuto, sostenuti dall’ottimismo della volontà, che qualche segnale, anche microscopico, di responsabilità,arrivasse per smentire il nostro pessimismo dettato dalla ragione.Invece <> Avevamo iniziato i lavori preparatori con la speranza che la consulta giovanile come nuovo laboratorio di idee, opinioni e programmi potesse davvero cambiare questo nostro paese. Invece nulla . <>Peone

Liberati nelle acque del Parco due giovani esemplari di Caretta caretta


L’Ente Parco ha liberato nella mattinata di oggi, in accordo con il Centro di recupero del Sinis e la Clinica veterinaria “Duemari” di Oristano, due delle tartarughe marine recuperate all’interno dell’area protetta nell’ambito della “Rete regionale per la conservazione della fauna marina”, struttura della quale fanno parte i due parchi nazionali e tutte le altre aree marine protette della Sardegna e finanziata dall’Assessorato regionale alla difesa dell’ambiente: il primo dei due giovani esemplari di Caretta caretta, ribattezzato “Garibaldina”, era stato avvistato in difficoltà il 30 maggio 2011 presso il ponte di Caprera e presentava una frattura all’arto anteriore destro, mentre il secondo è la piccola tartaruga con problemi di galleggiamento tratta in salvo il 28 novembre 2011 presso gli Isolotti Stramanari e chiamata “Mariolina”.

La liberazione è avvenuta nel tratto di mare tra Punta Sardegna e Spargi, in una zona poco trafficata e in prossimità di una secca, dopo essere state trasportate nella giornata di ieri presso il Centro di primo soccorso del Parco a Stagnali.

La storia di Garibaldina. Alla piccola Caretta caretta è stato dato il nome “Garibaldina” dal personale del Parco, in onore dell’Eroe a cui proprio quella zona di Caprera era tanto cara. Recuperata infatti nelle acque del Parco in prossimità del ponte dell’isola, grazie all’attenzione e sensibilità di Mario Murri – un cittadino che dopo essersi accorto dell’animale in difficoltà ha provveduto a sollecitare il CFS di Caprera per un intervento di tutela dell’esemplare – il giovane animale, di piccole dimensioni (circa 25 cm. di carapace), presentava la rottura della pinna anteriore destra, lesione non grave che ha così permesso la totale guarigione nel corso del suo ricovero all’interno della clinica “Duemari” di Oristano, dov’è rimasta fino al totale recupero delle funzioni di mobilità.

Il recupero di Mariolina. Salvata anche in questo caso grazie alla segnalazione di un pescatore sportivo maddalenino, Franco Lai, il giovane esemplare era stato avvistato mentre nuotava a pelo d’acqua in apparente stato di difficoltà in prossimità degli Isolotti Stramanari, di fronte alla costa dell’isola di Santa Maria. La tartaruga marina, anch’essa di piccole dimensioni, era stata immediatamente assistita grazie all’intervento del personale dell’Ufficio ambiente dell’Ente Parco; dopo il suo ricovero presso la Clinica “Duemari”, le successive cure e la completa guarigione da una grave malattia di carattere respiratorio, l’animale è stato finalmente restituito alle acque dell’Arcipelago insieme a “Garibaldina”.


giovedì 28 giugno 2012

Recital di ROBERT LEHRBAUMER

                           
Regione Autonoma della Sardegna          Città di La Maddalena
      Assessorato Pubblica Istruzione, 
      Beni Culturali, Informazione,
              Spettacolo e Sport

AdC
Orchestra Filarmonica della Sardegna

MUSICA  D’ESTATE
La Maddalena - Sala Consiliare
 Venerdì 29 Giugno 2012 ore 21.30
ROBERT LEHRBAUMER

Nato a Vienna, inizia la sua carriera all’età di 9 anni quando esordisce come pianista in Austria, Germania e Svizzera. Da allora le sue tournée concertistiche lo hanno portato praticamente in ogni Paese e capitale d’Europa, in Nord, Centro e Sud America, fino al Medio Oriente, Asia Sudorientale, Corea
 e Giappone, nelle sale più celebri, tra le quali Musikverein und Konzerthaus di Vienna o la Carnegie Hall di New York fino al Tokio’s Suntory Hall e il Casals Hall.

 
 P R O G R A M M A
D. SCARLATTI       Tre Sonate
W. A.  MOZART       Sonata in La min. K 310
                                   Allegro Maestoso
                                               Andante cantabile
                                               Presto
F.  SCHUBERT         Improvvisi op. 90  n .3 e n.J. BRAHMS               Valzer op. 39
J.  S.  BACH              Fuga incompiuta sulle note "b-a-c-h"
                                   da “Arte della Fuga” BWV 1080
F. LISZT                    Fantasia e Fuga sul nome di "b-a-c-h"
 

l?ASSOCIAZIONE VETERANI E REDUCI GARIBALDINI VUOLE COLLABORARE COL MUSEO


Inaugurazione Museo nazionale-Memoriale " Garibaldi nel mondo"-Forte Arbuticci-Caprera.
 

La sezione di la Maddalena dell'Associazione Nazionale Veterani e
Reduci Garibaldini, propone il proprio contributo scientifico e di
collaborazione , all'apertura e gestione del Museo Nazionale-Memoriale
"Garibaldi nel Mondo",  iniziativa nazionale predispota all'interno
delle Celebrazioni per il 150 annivrersario dell'Unità d'Italia , acura
del“Comitato Nazionale per i 150 anni dell’Unità d’Italia”  -
Sottosegretariato della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
 
Antonello Tedde -Presidente sez. di La Maddalena
dell'Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini.-
 

3 luglio inaugurazione del museo

Sarà inaugurato il 3 luglio, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il Memoriale Garibaldi: il primo museo nazionale italiano dedicato interamente ad una figura storica, allestito nell'ex Forte Arbuticci, che sorge nell'area nord dell'isola di Caprera.
L'evento che conclude le celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia è stato organizzato in coincidenza con il 205° anniversario della nascita dell'eroe, avvenuta a Nizza il 4 luglio 1807, ed è inserito nel programma di manifestazioni che coinvolgeranno l'Isola e l'intero Arcipelago de La Maddalena dal 3 all' 8 luglio. Il museo poi sarà aperto al pubblico dal 15 luglio e l'accesso sarà gratuito fino al 4 novembre 2012.
All'evento prenderà parte il Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Monti, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Paolo Peluffo, il presidente del Comitato dei Garanti Giuliano Amato, il presidente dell'Acri, Giuseppe Guzzetti e il Presidente della Fondazione Banco di Sardegna, Antonello Arru.
Il progetto è stato finanziato, oltre che dallo Stato, dalle Fondazioni di origine bancaria associate all'Acri con un contributo di 2,2 milioni di euro, pari a circa il 40% dell'intero valore dell'intervento (5,1 milioni di euro).
ll Memoriale, attingendo a materiali storico-documentari, ripercorre di fatto l'intera esistenza di Giuseppe Garibaldi, ed è organizzato in diverse aree espositive dislocate negli ambienti ricavati dal restauro del Forte Arbuticci. La realizzazione è stata gestita dall'Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio per i 150 Anni dell'Unità d'Italia, diretta da Giancarlo Bravi, nell'ambito del Progetto "I luoghi della Memoria". Negli spazi espositivi trovano posto oltre 200 opere tra documenti originali, quadri, busti e oggetti legati alle azioni e alla fortuna iconografica dell'Eroe.
"Garibaldi è stato l'unico italiano che 200 anni dopo la nascita é ancora conosciuto in tutto il mondo - ha dichiarato Paolo Peluffo, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e coordinatore nazionale del progetto "I Luoghi della Memoria"- un rivoluzionario, un costruttore, un pacifista, un guerriero coraggioso, un uomo che non abbandonava i suoi uomini nella battaglia ma stava sempre nel punto più pericoloso, uno spirito generoso pronto a combattere per la libertà dei suoi nemici".

UTE in vacanza

L’anno accademico dell’Università della Terza Età della Maddalena si avvia alla conclusione Come ogni anno, al termine delle varie attività che l’associazione mette in essere, un gruppo di soci ha effettuato il consueto viaggio di istruzione all’estero:  questa volta, la scelta è caduta sull’Andalusia, vero crogiuolo di culture del popolo tartesso, iberico, arabo e cristiano. Sono state visitate le città di Siviglia, Ronda, Malaga e altre località del Costa del Sol, Granada e Cordova.
Le guide turistiche non si sono limitate a presentare il patrimonio storico ed artistico della Spagn, ma hanno messo in evidenza il carattere di un popolo che affronta con fierezza le difficoltà del presente con la saggezza del passato.
Il viaggio durato nove giorni si è concluso lo scorso 17 giugno.
 Il prossimo 6 luglio, presso l’Hotel Miralonga, con l’ormai tradizionale cena, l’attività sarà sospesa fino alla metà di ottobre e tutti i soci potranno godere meritate vacanze.peone

Il 20 agosto prossimo torna il Trofeo Formenton, la regata più cool dell'estate sarda!


Vela e vacanze: XXIV Trofeo Formenton- 20 agosto
 
Da diffondere, grazie!






Da 24 anni lo stesso spirito, lo stesso mare, lo stesso...Formenton

PORTO RAFAEL-PALAU: Ci si avvicina al giro di boa dei 25 anni (nel 2013), ma il Trofeo Formenton mantiene intatto lo spirito delle primissime edizioni: una giornata all'insegna della vela, del paesaggio unico con percorso tra le isole dell'Arcipelago della Maddalena (con partenza nello specchio acqueo davanti Porto Rafael-Palau), degli amici e dei familiari a bordo, che condividono la stessa passione per questo angolo di paradiso, che così tanto amava Mario Formenton, ex Presidente della Mondadori a cui la regata è dedicata. Barche piccole, barche grandi, barche da regata e da crociera, che per un giorno vogliono soprattutto trascorrere in mare una giornata speciale! Chi partecipa una prima volta, cerca poi sempre di ritornare, perchè in questa regata l'eccessiva aggressività agonistica che solitamente si riscontra nel panorama velico nazionale, è lasciata da parte per gustare pienamente - almeno per un giorno - l'andar per mare, il paesaggio, la compagnia degli amici più cari.

Proprio per sottolineare lo spirito non professionistico della manifestazione da alcuni anni è stata anche creata con grande successo la categoria VELE BIANCHE, alla quale possono iscriversi tutti gli armatori desiderosi di partecipare ma che, per le più varie ragioni, possono farlo solo "armati" di randa e fiocco.

Organizzata dallo Sporting Club Sardinia di Porto Pollo, con il supporto logistico e tecnico rispettivamente dello Yacht Club Punta Sardegna e dello Yacht Club Costa Smeralda, il Trofeo Formenton rappresenta un appuntamento fisso, che da molti anni è in programma sempre il 20 agosto di ogni anno, qualsiasi giorno della settimana sia. La casa editrice "Il Saggiatore" e il Consorzio di Porto Rafael contribuiscono alla realizzazione dell'evento. Per molti è un'occasione per salutare le vacanze estive e ritornare al proprio lavoro.
Tutte le info saranno via via pubblicate sul sito ufficiale 
www.trofeoformenton.it, in cui si può trovare anche tutto l'archivio storico delle precedenti edizioni. 

E' possibile fare le pre-iscrizioni on-linehttp://www.trofeoformenton.it/form_iscrizione.asp 

Bando di regata 2012:


---------------------------------------------

Orario estivo per il front office dell’Ufficio relazioni con il pubblico


Quest’anno l’Ente Parco, accogliendo le segnalazioni pervenute all’Ufficio Relazioni con il pubblico (URP) dagli utenti che usufruiscono del servizio di rilascio permessi per imbarcazione, pesca, e immersioni subacquee, ha deciso di estendere gli orari di apertura al pubblico per agevolare i cittadini. Il nuovo orario estivo, in vigore fino al 30 settembre, prevede un’apertura del front office 7 giorni su 7, ad inclusione della mattina del sabato e della domenica (dalle 9 alle 13) e 3 pomeriggi a settimana nei giorni di martedì, giovedì e venerdì, per un totale di 29 ore settimanali.

E’ infatti intenzione dell’Ente Parco riuscire a soddisfare appieno le richieste degli utenti, consentendo a questi ultimi di organizzare le proprie uscite in barca anche nei fine settimana avendo sempre a disposizione l’ufficio di Via Giulio Cesare – oltre alla piattaforma on line di rilascio delle autorizzazioni, attiva tutti giorni ed in ogni momento della giornata – per regolarizzare la propria posizione e non incorrere in sanzioni a mare. La terza modalità per ottenere un permesso del Parco è presso i porti convenzionati dislocati in vari punti della costa gallurese, il cui elenco è disponibile on line sul sito web dell’Ente Parco e ciascuno dei quali definisce autonomamente il proprio orario di apertura.
I 22 dipendenti assunti dall’Ente Parco per la stagione estiva, stanno già effettuando le regolari operazioni di monitoraggio del traffico nautico; nell’ottica di offrire un ulteriore servizio agli utenti, gli stessi equipaggi riscuoteranno il pagamento del permesso direttamente a mare, laddove i fruitori dell’area marina del Parco non ne fossero già muniti, con una maggiorazione del 40%, come previsto dalle apposite deliberazioni assunte dall’organismo di gestione dell’area protetta.

Per tutti i residenti di La Maddalena resta sempre in vigore l’ulteriore servizio messo a punto dall’Ente per rilasciare il permesso quinquennale con l’apposito “SeaPass”; tutti gli utenti che si recheranno presso il front office dell’URP dell’Ente Parco potranno infine esprimere il proprio livello di gradimento sui servizi offerti dall’Ente attraverso la compilazione di un apposito questionario.

mercoledì 27 giugno 2012

Asta per un gommone

La Capitaneria di Porto informa con una ordianzna che procederà alla vendita, mediante trattativa privata, di un natante in gomma e tela modello Bombard Ax3, di colore rosso e nero, lungo 2,60 m. circa e largo 1,45 circa, a suo tempo rinvenuto, per un valore a base d’asta 300 euro. Per partecipare alla vendita gli interessati dovranno far pervenire regolare offerta indirizzata alla Capitaneria di Porto di La Maddalena – Sezione Tecnica, entro e non oltre le ore 11:00 del giorno 17/07/2012.

CaLA lUNGA DI RAZZOLI OFF LIMITS

A seguito della pubblicazione di un’Ordinanza urgente del Presidente dell’Ente Parco è stata vietata, fino al prossimo 31 luglio, la navigazione nell’area meridionale di Cala Lunga sull’isola di Razzoli, in ragione della presenza di un sito di nidificazione di gabbiano corso. mIl gabbiano corso è in forte rarefazione in Sardegna, con una presenza stimata di circa 1000 coppie, di cui l’Arcipelago di La Maddalena costituisce uno tra i siti più significativi. Il tratto di costa interessato dalla colonia ricade in zona terrestre TA, già soggetta a tutela integrale e dove vige il divieto di accesso nelle aree di nidificazione coloniale degli uccelli marini, come previsto dal decreto istitutivo dell’Ente Parco, DPR 17 maggio 1996: l’Ordinanza irrobustisce tale divieto creando una zona di protezione anche a mare.Peone

Critiche per il bus dei disabili fermo da gennaio costato 50 mila euro

Continuano a marcare stretta la maggioranza i consiglieri Luca Montella e Massimiliano Guccini, senza mancare di mettere in risalto, anche con vena polemica, eventuali mancanze. Questa volta sotto la loro lente è finito il bus per il trasporto delle persone diversamente abili. Da quanto riferiscono i consiglieri sembra che il mezzo acquistato nel maggio dello scorso anno e costato più di cinquantamila euro sia inspiegabilmente fermo da gennaio di quest’anno in un deposito comunale. Difatti il servizio di trasporto delle persone anziane e dei disabili viene ora effettuato con il bus vecchio di anni dove però non ci sono  i confort minimi come  la pedana idraulica per il sollevamento delle persone costrette su una sedia a rotelle. Nel far presente che si tratta di utenti particolari, chiedono attraverso un’interrogazione indirizzata al Sindaco e all’Assessore competente Maria Pia Zonca, perché gli utenti sono costretti a viaggiare senza aria condizionata e non possono usufruire di un adeguato servizio? Chiedono inoltre cosa intenda fare l’amministrazione per effettuare una prestazione conforme alle aspettative di utenti particolari come le persone anziane e i disabili che più di altri hanno necessità di maggiori attenzioni.Peone

Inaugurazione Arbuticciu


                In occasione dell’anniversario della nascita di Giuseppe Garibaldi, il prossimo 4 Luglio, si concluderanno a Caprera le celebrazioni relative al 150° dell’Unità d’Italia con l’inaugurazione,- informa il sindaco Angelo Comiti - nello storico forte di Arbuticci, del MEMORIALE GARIBALDI, spazio museale dedicato al Risorgimento Italiano, che ha visto l’Eroe dei Due Mondi tra i principali protagonisti.
Le celebrazioni e l’inaugurazione dello spazio museale,  prevista per il 3 Luglio, avranno altissima rilevanza politico-istituzionale per la presenza del Presidente della Repubblica, On.le Giorgio NAPOLITANO e del Presidente del Consiglio dei Ministri Sen.Prof.Mario MONTI, i quali onoreranno con la loro presenza la Città di La Maddalena e la Sardegna tutta.




                                                                                

iL PROGRAMMA dal 3 all'8 luglio

martedì 26 giugno 2012

In attesa della viìsita dei presidenti Napolitano e Monti

I lavori all’interno del fortino di “  Arbuticci “  che  fra l’altro  son stati autorizzati dalla struttura  di missione , ma anche  dagli altri ministeri interessati , stanno per terminare e pertanto l'arrivo del presidente Giorgio Napolitano e il presidente del consiglio Mario Monti, arriveranno a La Maddalena il giorno 3 luglio , con la speranza che  non si fermino solo ad Arbuticci , ma anche per vedere le macerie lasciate dopo il G8 fallito : In consiglio si è votato per chiedere al presidente Cappellacci  che interferisca su Monti per parlare con il sindaco che  gli spiegherà la situazione . ma sarà davvero  difficile ,anche perchè il protocollo che sarà rigidissimo prevede  toccata e fuga  dei  due  presidenti . Napolitano al suo arrivo  dovrà inaugurare il fortino all’interno del quale verrà realizzato un museo dedicato a Giuseppe Garibaldi .ll progetto definitivo, per il quale  sono stati stanziati 5 milioni di euro ,è stato redatto dall’architetto Pietro Carlo Pellegrini, ma  ridimensionato rispetto al primo presentato lo scorso febbraio essendo più in linea con la normativa vigente, da parte  di tutti gli enti interessati (comune di La Maddalena, provincia di Olbia-Tempio, soprintendenza ai beni culturali,compreso il parco di La Maddalena, che sulla volumetria aveva espresso più di una critica. Ma anche a seguito delle osservazioni che erano state formulate nel corso della prima conferenza di servizi, a febbraio di quest'anno , non solo dall’Ente Parco ma anche da altre amministrazioni come la Soprintendenza di Sassari e Nuoro e la Direzione regionale dei beni culturali. Questa  è la seconda che il presidente  Napolitano arriva  nell’isola  dalla sua prima  venuta  nel 2008 , dopo   il suo predecessore  Carlo Azelio Ciampi che per 5 anni di seguito è stato ospite dell’isola.  Peone

EMOZIONI SUL MARE POESIE E NARRATIVA


Il mare protagonista a 360°; l’ambiente e il paesaggio costiero, i luoghi e le tradizioni marinaresche, le professioni marittime, la barca e l’arte del navigare, ma anche le semplici emozioni vissute sulla riva o sotto l’ombrellone; un particolare, un ricordo, un dettaglio catturato durante le vacanze, le impressioni di un viaggio in nave. Sono solo alcune delle esperienze che il mare è in grado di offrire e che ognuno, può tramutare in parole…
Il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera presenta: la terza edizione del Premio letterario indetto dal Notiziario della Guardia Costiera, avente come tema IL MARE”. Il concorso è aperto ad autori d’ogni età e nazione e si propone di incrementare la conoscenza dell’universo marino anche attraverso le emozioni che ogni forma di letteratura suscita nell’animo di ciascuno.

REGOLAMENTO

Il premio si articola in due sezioni:
1: POESIA INEDITA (non superiore a 40 versi)
2: RACCONTO BREVE INEDITO (numero di battute, comprensive di spazi, non superiori a  6.000)

a) Si concorre inviando una sola opera per ogni sezione, preferibilmente a mezzo mail all’indirizzo emozionisulmare@guardiacostiera.it, compilando e allegando la scheda di partecipazione da scaricare sul sito www.guardiacostiera.it/emozionisulmare. In alternativa, gli elaborati possono essere inviati a mezzo posta (in cinque copie a cui va allegata la scheda di adesione) all’indirizzo: “Premio Letterario Emozioni sul mare” c/o Redazione Notiziario della Guardia Costiera, Viale dell’Arte 16 – 00144 Roma.
b) Sono ammesse al concorso solo opere aventi per tema il mare, in lingua italiana, non premiate o segnalate in altri concorsi. Gli elaborati non devono essere stati pubblicati all’interno di siti internet, di antologie o raccolte edite. Non è richiesta alcuna tassa di iscrizione;
Tutte le opere saranno valutate da un’apposita commissione di esperti.
c) Ciascun elaborato dovrà essere redatto con le seguenti caratteristiche di stampa:
            interlinea: 1.5
            formato: word – tipo e dimensione carattere: Arial 12;
            d) Con l’adesione al concorso si autorizza l’eventuale pubblicazione delle opere su giornali, riviste, antologie e la diffusione tramite radio e televisioni. Gli elaborati non saranno restituiti.
e) Le opere dovranno pervenire entro e non oltre il 10 agosto 2012;
PREMIAZIONE:
Si terrà presumibilmente nel mese di ottobre, alla presenza delle Autorità e della Giuria il cui giudizio è insindacabile. Farà seguito la comunicazione a tutti gli autori circa il giorno e il luogo della premiazione.
I primi tre classificati per ogni sezione riceveranno in premio una targa e il diploma con le motivazioni della giuria, oltre a una copia della pubblicazione, curata da questo Comando Generale, contenente le migliori opere pervenute. La Commissione si riserva di rilasciare menzioni speciali o premi aggiuntivi in caso di opere meritorie. Il mancato ritiro del premio, il giorno della premiazione, comporterà l’annullamento dello stesso.
Redazione del Notiziario della Guardia Costiera
Tel 06-59084879/4129 fax 06-59084798
emozionisulmare@guardiacostiera.it

Grande successo del festival Baby

L’altro ieri si è concluso il baby festival, spettacolo musicale,di ballo e sfilate di abbigliamento,organizzato dall'associazione arcobaleno onlus di  La Maddalena in collaborazione con il gruppo musicale Asa, che vedeva coinvolti 120 bambini, il tutto arricchito dalle
esibizioni soliste di Mirco Pilo alla chitarra, Francesco Brocca al pianoforte e Massimo Piras cabarettista. Il numeroso pubblico ha potuto apprezzare  inoltre la bravura del corpo di ballo Arcobaleno coadiuvato
da Barbarita, le sfilate di moda di Pippicalzelunghe abbigliamento  scascio etnico abbigliamento con la coreografia di Franca Di Fraia e il coro della scuola dell'infanzia dell'Istituto San Vincenzo di  La Maddalena coadiuvato da Muriel. C’è stata tanta commozione durante la video dedica in ricordo del dott. Gaetano Giudice, apprezzato ginecologo dell'ospedale Paolo Merlo  recentemente scomparso. L'ospite d'onore poi del baby festival è stata Simona Canu che  ha ricevuto la standing  ovation con
il brano "Io e la mia diversita''", canzone  scritta ed interpretata da lei stessa. A chiusura delle due serate il corpo di ballo dello Zumba dell'istruttrice z.i.n. Rosanna Cossu che ha invaso di energia e colori
il palco del teatro Longobardo. La bravissima ed impeccabile presentatrice Silvia Del Giudice insieme al presidente dell'associazione Arcobaleno onlus La Maddalena Pierpaolo Cicconi  ed alla band Asa hanno infine annunciato la vincitrice del baby festival
2012: Si è trattato di  Francesca Izzillo di anni 7 che con la canzone "Lo strettoindispensabile" ha vinto la gara canora tra i  17 cantanti  in lizza
per la vittoria finale.Peone


Cuccu risponde picche a Valentina Cherchi

Marco Battista Cuccu  ,amministratore delle società Albatros Pluriservizi s.a.s. e  M.J. Tours s.n.c. rispettivamente proprietari/armatori delle imbarcazioni Vagabondo e  Città di Chiavari,non ci stà alla proposta  avanzata dalla presidente  Valentina Cherchi  presidente del centro  commerciale naturale , per chiedere oggi lo spostamento delle barche da traffico dalla banchina Medaglie d’oro in un altro sito.I motivi  sono tanti , intanto perché le proposte avanzate offendono e indispongono un settore che è  una “vera ” risorsa per l’economia  maddalenina.Poi perché
il settore traffico passeggeri di La Maddalena conta circa 20 società rispettivamente proprietarie di imbarcazioni adibite al traffico passeggeri.<< Queste Società  - scrive Cuccu - ad oggi creano opportunità di lavoro stagionale  (Giugno – Settembre), per circa 100 addetti solo per il personale marittimo, e circa 15 addetti per il personale di terra. Gli stipendi variano da un minimo di 800 euro ad un massimo di 3500,00 euro mensili.>>Non dimenticando però
che questo settore produttivo crea un indotto importante soprattutto alle molte attività commerciali quali: Bar, negozi di souvenir, enoteche, Market alimentari, senza scordare che le  imbarcazioni nel periodo invernale hanno necessità di manutenzione e questo  tipo di attività genera un ulteriore indotto per negozi di ferramenta, officine meccaniche,  falegnameria ecc… tutte attività dell’Isola.
<<Inoltre si rappresenta che sono diverse le imbarcazioni, degli armatori locali, a organizzare delle soste a La Maddalena per  promuovere il territorio e favorire lo schopping libero nel centro città>> A proposito Cuccu rammenta alle Sig.ra Valentina Cherchi  che nel mese di  Aprile quando hanno  iniziato a trasportare a La Maddalena  i primi turisti ,molte attività del centro storico erano chiuse e per questo motivo abbiamo modificato i nostri itinerari per favorire il commercio  del centro storico. <<Si sottolinea che  nei mesi di Aprile e Maggio abbiamo trasportato con le nostre unità, a L a Maddalena, centinaia di francesi e tedeschi, <<quindi quanto dichiarato dalla Sig.ra Valentina Cherchi, risulta completamente infondato.
In futuro prima di rimproverare qualcuno è meglio che si documenti  e magari cerchi un dialogo costruttivo con gli altri operatori,  per cercare di creare sinergia “vera ”. Chiedere oggi lo spostamento delle barche dalla banchina Medaglie d’oro in un altro sito, <<credo equivalga col dire che questo settore non deve più acquistare e spendere i soldi all’interno delle attività del centro commerciale naturale. Si ritiene opportuno invece  pianificare questo tipo di azione amministrativa all’interno di un quadro generale  o meglio in un eventuale progetto di waterfront.>>Peone

Esercitazione riuscita

Ha avuto luogo nella prima mattinata di ieri, all’interno del complesso portuale della marina di Cala Gavetta, l’esercitazione antincendio portuale organizzata e coordinata dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera in collaborazione con Vigili del fuoco, Croce Verde e Polizia Municipale.
L’evento simulato ha visto coinvolto un natante da diporto, tipo “Open”, lungo 10 metri e con n. 2 motori entro-fuoribordo da 150 cv, sul quale, a causa di un corto circuito, si è sviluppato un incendio che ha interessato il conducente presente a bordo, provocandogli ustioni e intossicamento da fumi.
L’allarme è stato lanciato alle ore 09.15 dalla direzione del locale porto turistico che ha prontamente allertato la sala operativa della Guardia Costiera. Come da piano locale antincendio, è stato immediatamente dirottato il personale del nucleo operativo portuale, i Vigili del Fuoco e la Polizia municipale intervenuta per garantire il corretto e disciplinato flusso di pubblica viabilità al di fuori dall’area portuale. L’esercitazione ha coinvolto il personale della locale Croce Verde al fine di testare i tempi di intervento sul ferito simulato.
All’operazione ha fattivamente preso parte, con un primo intervento per tentare di soffocare l’incendio divampato, il personale dipendente della marina presente sul posto.
All’esercitazione erano presenti  6 (sei) militari della locale Guardia Costiera con una motovedetta SAR e una radiomobile, 6 (sei) Vigili del fuoco con due mezzi di servizio tra cui un’autobotte, 2 (due) uomini della Croce Verde con un’ambulanza e 2 (due) Agenti di Polizia Municipale interessati a garantire il defluire del traffico veicolare.
L’esercitazione,è stata  utile per testare il coordinamento tra gli enti ed i tempi di reazione e d’intervento degli stessi nell’affrontare la situazione d’emergenza, si è conclusa con successo con l’estinzione in pochi minuti dell’incendio scaturito a bordo del natante da diporto ed il simultaneo trasporto del potenziale ferito presso il locale Pronto Soccorso. Peone



Abbanoa lascia a secco l'isola

Cento , forse piu telefonate , tante e tante richieste come mai  “ siamo senz’acqua “. Quasi  una insurrezione  nei  confronti di Abbanoa  che da diversi  giorni ha lasciato  l’isola e non  solo , all’asciutto senza nessun preavviso  che potesse  giustificare questo fatto . La disperazione e le lamentele arrivano  da ogni parte dell’isola  da parte delle donne a casa  , ma soprattutto  da chi ha  un esercizio pubblico . << Siamo ritornati ai tempi quando intervenivano le autobotti per  soddisfare le esigenze dei  bar , dei ristoranti , dei panettieri – attacca un commerciante  del centro – Ho dovuto caricare  il deposito acquistando acqua nel super mercato , per  non perdere i clienti . >> Un dentista  ha  dovuto chiudere  lo studio , con grande  difficoltà da parte dei clienti , perché nessuno sapeva nulla  di questa  interruzione . I bar  sono tutti in sofferenza  e   che   fino a ieri sera Abbanoa non sarebbe riuscita eliminare  l’inconveniente . Tutto sarebbe partito dal potabilizzatore dell’Agnata  che aveva  bisogno di essere  ripulito e dal quale doveva partire poi la distribuzione dell’acqua per quasi tutta la gallura . Fino a ieri , però , tutta la popolazione era in sofferenza , l’isola con il potabilizzatore  della diga   di Putzoni -ha detto Fabio Canu  che sta seguendo i lavori – se fosse stato messo , come  richiesto, in funzione da Abbanoa, avrebbe potuto  sopperire  a questa emergenza , invece siamo in queste  condizioni . Peone

Colonia di gabbiano corso, fino al 31 luglio interdetta alla navigazione un’area di Cala Lunga a Razzoli


A seguito della pubblicazione di un’Ordinanza urgente del Presidente dell’Ente Parco è stata vietata, fino al prossimo 31 luglio, la navigazione nell’area meridionale di Cala Lunga sull’isola di Razzoli, in ragione della presenza di un sito di nidificazione di gabbiano corso.

In seguito ai sopralluoghi effettuati per il monitoraggio degli uccelli marini dall’Ufficio ambiente del Parco, è stata infatti osservata in tale zona la presenza di una piccola colonia nidificante della specie Larus audouinii; inserito nell’allegato I della Direttiva n. 79/49/CEE (“Direttiva Uccelli”), e classificata come specie prossima alla minaccia (near threatened) nella Red list della IUCN – il più ampio database di informazioni sullo stato di conservazione delle specie animali e vegetali di tutto il pianeta – il gabbiano corso è in forte rarefazione in Sardegna, con una presenza stimata di circa 1000 coppie, di cui l’Arcipelago di La Maddalena costituisce uno tra i siti più significativi.
Il successo riproduttivo della colonia può però essere fortemente compromesso dal disturbo antropico, che durante i mesi della stagione estiva interferisce con il periodo riproduttivo della specie; visto il forte rischio a cui tali animali sono soggetti, per rafforzare il livello di tutela e salvaguardare in modo più efficace la colonia, fino alla fine del mese di luglio sarà dunque vietato, esclusivamente nel tratto di mare prospiciente la zona interessata, anche il traffico nautico e l’esercizio della pesca, come già disposto dall’Ente Parco negli anni passati in altre aree dell’Arcipelago.
Il tratto di costa interessato dalla colonia ricade in zona terrestre TA, già soggetta a tutela integrale e dove vige il divieto di accesso nelle aree di nidificazione coloniale degli uccelli marini, come previsto dal decreto istitutivo dell’Ente Parco, DPR 17 maggio 1996: l’Ordinanza irrobustisce tale divieto creando una zona di protezione anche a mare.

lunedì 25 giugno 2012

Concluso baby festival

L’altro ieri si è concluso il baby festival, spettacolo musicale,di ballo e sfilate di abbigliamento,organizzato dall'associazione arcobaleno onlus di  La Maddalena in collaborazione con il gruppo musicale Asa, che vedeva coinvolti 120 bambini, il tutto arricchito dalle
esibizioni soliste di Mirco Pilo alla chitarra, Francesco Brocca al pianoforte e Massimo Piras cabarettista. Il numeroso pubblico ha potuto apprezzare  inoltre la bravura del corpo di ballo Arcobaleno coadiuvato
da Barbarita, le sfilate di moda di Pippicalzelunghe abbigliamento  scascio etnico abbigliamento con la coreografia di Franca Di Fraia e il coro della scuola dell'infanzia dell'Istituto San Vincenzo di  La Maddalena coadiuvato da Muriel. C’è stata tanta commozione durante la video dedica in ricordo del dott. Gaetano Giudice, apprezzato ginecologo dell'ospedale Paolo Merlo  recentemente scomparso. L'ospite d'onore poi del baby festival è stata Simona Canu che  ha ricevuto la standing  ovation con
il brano "Io e la mia diversita''", canzone  scritta ed interpretata da lei stessa. A chiusura delle due serate il corpo di ballo dello Zumba dell'istruttrice z.i.n. Rosanna Cossu che ha invaso di energia e colori
il palco del teatro Longobardo. La bravissima ed impeccabile presentatrice Silvia Del Giudice insieme al presidente dell'associazione Arcobaleno onlus La Maddalena Pierpaolo Cicconi  ed alla band Asa hanno infine annunciato la vincitrice del baby festival
2012: Si è trattato di  Francesca Izzillo di anni 7 che con la canzone "Lo strettoindispensabile" ha vinto la gara canora tra i  17 cantanti  in lizza
per la vittoria finale.Peone


Meteo