sabato 31 agosto 2013

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, Amici della Terra, Lega per l’Abolizione della Caccia

Non ha avuto nemmeno la dignità del nome Cinghiale sardo (Sus scrofa meridionalis) il povero ibrido cinghialexmaiale trovato qualche giorno fa morto di caldo e di sete presso gli Orti di Garibaldi dentro una delle gabbie utilizzate nell’ambito del discutibile piano di eradicazione sull’Isola di Caprera dall’Ente Parco nazionale dell’Arcipelago della Maddalena.
Era un porcastro, uno dei circa 500 ibridi (altri 300 sono già stati catturati) presenti, discendenti di quei Cinghiali introdotti anni fa clandestinamente da cacciatori locali a fini venatori (e oggi se ne scandalizzano) e poi moltiplicatisi in maniera esponenziale grazie anche a incroci con maiali domestici. Oggi costituiscono un reale, concreto e rilevante pericolo per gli ambienti naturali della piccola isola.
Ma non devono certo morire così.
E non si devono trovare nemmeno tortuosi giri di parole (“qualcuno, approfittando dei giorni di festa e perciò di una minor presenza di personale impegnato nelle ricognizioni di routine ha provato a catturare ‘privatamente’ qualche animale”) per evitare di pronunciare il termine “bracconaggio”.
E’ un atto di bracconaggio ed è accaduto dentro un parco nazionale.
Fa bene il Presidente dell’Ente parco Giuseppe Bonanno a denunciare il fatto alla magistratura e a chiedere un incremento della vigilanza, perché queste cose non possono essere tollerate.
Ma farebbe bene il personale dell’Ente Parco anche a provvedere alla rimozione delle gabbie non vengono utilizzate per la cattura degli ibridi, così da non fornire un facile strumento ai bracconieri.
Con poco si potrebbe iniziare a fare molto.
p. Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, Amici della Terra, Lega per l’Abolizione della Caccia

Stefano Deliperi

venerdì 30 agosto 2013

Grande performance di Lia Origoni

.  Lia Origoni, 93 anni quasi da compiere, festeggiatissima ieri , con un concerto straordinario nella sala consiliare, da parte del sindaco, del presidente del consiglio, dell’assessore alla cultura, ma soprattutto da Gian Carlo Tusceri, organizzatore di uno speciale concerto, dall’attrice di teatro Paola Virgili e dal Collettivo Elicriso, ha assistito ieri sera, davanti a un salone consiliare gremito, ai suoi ennesimi festeggiamenti.
Nata a La Maddalena il 20 ottobre 1919, Emilia Origoni ha bruciato in fretta le tappe della canzone italiana, vincendo a 17 anni il primo festival canoro, a La Spezia, dove si era trasferita con gli zii e quindi, per ben due anni consecutivi la borsa di studio nazionale all’Opera di Roma, per la lirica, in qualità di voce-soprano.
Prima firmataria di contratto per la televisione sperimentale italiana (fono visione), ha cantato con Totò e con  Anna Magnani nel mondo della rivista, per poi essere adocchiata e perseguitata da un “mercante” teatrale, che l’ha scritturata per la Scala di Berlino e quindi per il  Vintergarden.
Berlino, all’epoca., era la Holliwood d’Europa e riuniva tutti gli artisti speciali d’Europa. Lia Origoni (o Orrigoni) come la chiamavano a Berlino, era stata scelta come diva-copertina del calendario artisti del 1943.
Fantastica interprete di brani classici, ma pure di canzoni italiane e straniere, in breve divenne la diva per eccellenza da Berlino alla Russia Bianca, dalla Polonia alla Francia, dall’Egitto a Casa Blanca, da Madrid a Roma, poi ancora a Parigi, poi nuovamente in Germania, a Monaco, ai tempi del Piano Marshall, e finalmente il rientro in Italia, dalla Scala di Milano, al San Carlo di Napoli, eccetera.
Lia Origoni ha tenuto banco sia nella Lirica, ai tempi in cui debuttava Maria Callas, nella rivista musicale, in teatro, accanto a Paolo Poli.
I suoi successi sono tantissimi: solo quelli recuperati da lei stessa, dalle bobine mandate al macero dalla RAI, all’inizio degli anni ’70, sono centinaia. La cantante-attrice maddalenina, ritiratasi a 49 anni dai palcoscenici, per una promessa fatta a se stessa, si è così reinventata dirigente di una scuola internazionale per l’insegnamento dell’inglese, in Italia e all’estero: metodo Sandwich e, finalmente, quando i suoi vecchi genitori hanno avuto bisogno di lei, si è ritirata all’isola, facendosi volutamente dimenticare da tutti.
Dopo alcune sporadiche apparizioni, a Roma, per una premiazione in Campidoglio, poi ad Alghero per un premio europeo per la donna nell’arte, grazie ad un libro imponente di Gian Carlo Tusceri,  che le ha dedicato tre anni di interviste assidue e continue e una raccolta certosina di materiale documentaristico, Lia Origoni è ritornata in auge, non solo a La Maddalena.  Paolo Sorba, il suo editore, ha portato questo libro da Torino a Francoforte, riscuotendo nuovo successo e consensi.
Valorizzata come si conviene dal sindaco Angelo Comiti, che l’ha voluta premiare quattro anni or sono, nella sala consiliare, Lia, ieri sera, è tornata stupire. Grazie a una selezione di musiche, effettuate dal suo biografo Gian Carlo Tusceri, ha presentato un concerto strepitoso che ha riscosso, presso il pubblico, il successo che meritava, anche se insperato. Il personaggio Origoni, a questo punto, soprattutto come operatrice tecnica e manipolatrice di nastri e cd, è diventata l’attrice di un nuovo docufilm che il regista sardo Tore Manca presenterà presto in concorso, e di cui, ieri, in anteprima, il pubblico presente in Municipio, ha gustato il trailer.
Si può così dire che Lia Origoni, alla soglia dei suoi 94 anni, ha riconquistato almeno in parte il suo pubblico con un concerto che rimarrà a lungo nella mente del folto pubblico del salone consiliare.peone


















Sabato 31 agosto : L’arte fa le ore piccole con “Una notte al museo”.

S
Per sabato . infatti l'orario di apertura del Compendio Garibaldino sarà prolungato fino alle ore 2Una notte al museo. E’unn progetto che "ruba" il titolo al famoso film di Shawn Levy è la novità 2013 nella valorizzazione dei musei del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Musei e aree archeologiche rimangono aperti al pubblico gli ultimi sabato del mese fino alle ore 24, prolungando di 4 ore l'orario consueto. Come spiega il direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale, Anna Maria Buzzi, il progetto nasce per andare incontro alle esigenze dei cittadini della rete che hanno risposto alla consultazione pubblica online "Il museo che vorrei" chiedendo il prolungamento degli orari dei musei in notturna. Finalmente è il museo ad adeguarsi alle esigenze dei suoi visitatori e non viceversa.

Il compendio Garibaldino di Caprera, con i suoi fabbricati e le sue aree verdi in costante rapporto osmotico con la natura dell'isola, è un sito monumentale particolarmente permeabile alle variazioni di luce e atmosfera. Passeggiare tra gli olivi piantumati da Giuseppe Garibaldi al chiarore della luna può essere un'esperienza indimenticabile anche per chi già conosce la casa museo e i suoi cimeli.

In occasione dell'apertura notturna del 31 agosto, sarà inoltre possibile visitare il vecchio mulino, costruito dal Generale in un luogo più riparato quando la furia del maestrale divelse le pale del primo mulino, eretto a Nord della casa, facendole ritrovare a chilometri di distanza. Il fabbricato ospita oggi la mostra didattico-biografica su Giuseppe Garibaldi, curata da Benito Lorigiola e allestita dalla Soprintendenza di Sassari con la collaborazione dell'Associazione Mazziniana Italiana. Peone


giovedì 29 agosto 2013

Sabato 31 agosto : L’arte fa le ore piccole con “Una notte al museo”.



Per sabato . infatti l'orario di apertura del Compendio Garibaldino sarà prolungato fino alle ore 24 .Una notte al museo. E’unn progetto che "ruba" il titolo al famoso film di Shawn Levy è la novità 2013 nella valorizzazione dei musei del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Musei e aree archeologiche rimangono aperti al pubblico gli ultimi sabato del mese fino alle ore 24, prolungando di 4 ore l'orario consueto. Come spiega il direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale, Anna Maria Buzzi, il progetto nasce per andare incontro alle esigenze dei cittadini della rete che hanno risposto alla consultazione pubblica online "Il museo che vorrei" chiedendo il prolungamento degli orari dei musei in notturna. Finalmente è il museo ad adeguarsi alle esigenze dei suoi visitatori e non viceversa.

Il compendio Garibaldino di Caprera, con i suoi fabbricati e le sue aree verdi in costante rapporto osmotico con la natura dell'isola, è un sito monumentale particolarmente permeabile alle variazioni di luce e atmosfera. Passeggiare tra gli olivi piantumati da Giuseppe Garibaldi al chiarore della luna può essere un'esperienza indimenticabile anche per chi già conosce la casa museo e i suoi cimeli.

In occasione dell'apertura notturna del 31 agosto, sarà inoltre possibile visitare il vecchio mulino, costruito dal Generale in un luogo più riparato quando la furia del maestrale divelse le pale del primo mulino, eretto a Nord della casa, facendole ritrovare a chilometri di distanza. Il fabbricato ospita oggi la mostra didattico-biografica su Giuseppe Garibaldi, curata da Benito Lorigiola e allestita dalla Soprintendenza di Sassari con la collaborazione dell'Associazione Mazziniana Italiana. Peone


Porto Pollo, Palau:




Più di 140 iscritti a questa originalissima manifestazione notturna che dà la possibilità di navigare di notte a Porto Pollo, località illuminata per l'occasione - oltre che dalla luna piena - da potenti fari e da un pallone luminoso posto al centro della baia, che garantiscono la navigazione in sicurezza.Tre le categoria di natanti ammessi: S.U.P. Canoe, Windsurf e Derive. Tutti i concorrenti sono obbligati ad indossare una pettorina ad alta visibilità fornita dagli organizzatori che ha reso l’evento ancor più spettacolare in quanto le bande rifrangenti riflettono le luci delle fotoelettriche posizionate ad arte lungo la spiaggia.
Tantissimi i curiosi  accorsi a vedere quest’evento unico nel suo genere che dopo le iniziali difficoltà burocratiche è riuscito ad avere luogo con un successo che ha superato ogni più rosea previsione.

<<Sapevamo che l’idea era geniale  - ha commentato Giorgio Bevacqua presidente dell’associazione operatori di Porto Pollo -  e appena ci è stata presentata dallo Sporting Club Sardinia non abbiamo esitato a finanziare l’iniziativa autotassandoci per acquistare il pallone luminoso indispensabile per l’illuminazione dall’acqua. Siamo convinti che tali iniziative, che noi sosteniamo, servano tantissimo ad incrementare l’immagine di Porto Pollo come località sportiva  a 360 gradi>>.La FULL MOON SAILING è organizzata dallo Sporting Club Sardinia con il supporto del Comune di Palau e degli operatori di Porto Pollo. La prossima edizione sarà  per la notte di luna piena del 13 settembre. Peone 

Ultimo appuntamento con Operazione Thalassa


Si conclude venerdì 30 agosto a Punta Tegge, operazione Thalassa, campagna di educazione e sensibilizzazione ambientale organizzata dall’ente parco nazionale dell’arcipelago di La Maddalena in collaborazione con l’ufficio ambiente e turismo della provincia di Olbia Tempio.
Il ritrovo per l’ultimo appuntamento è previsto alle 9.30 presso il Bar Zì Antò a Punta Tegge: i volontari insieme ai dipendenti del parco saranno impegnati nelle operazioni di pulizia che si svolgeranno nella spiaggia di Tegge e in scogliera. Nel corso della mattinata verranno distribuiti mozzichini e brochure informative per sensibilizzare i turisti presenti ad una migliore fruizione del  parco, oltre al consueto appuntamento di educazione ambientale dedicato ai bambini.
L’ente parco intende ringraziare tutti coloro che hanno voluto partecipare attivamente a queste giornate donando il proprio tempo al rispetto dell’ambiente e del territorio. In particolare si ringrazia per il prezioso supporto il Touring Club che, per tutta l’estate, ha coinvolto i suoi ospiti nell’iniziativa, e il comune di La Maddalena per le operazioni di raccolta rifiuti.
Prossimo impegno quello in programma per il 27 settembre con puliamo il mondo, iniziativa di volontariato giunta alla sua XXI edizione, organizzata in Italia da Legambiente con la collaborazione di ANCI e con i patrocini di ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e di UPI, a cui l’ente parco non mancherà di partecipare.Peone


Navi in porto Gruppo NUL da visitare

Saranno in sosta a La Maddalena fino al 31 agosto le imbarcazioni classiche e d’epoca della marina militare, Orsa Maggiore, Stella Polare, Corsaro II, Caroly, Capricia, Chaplin e Sagittario, ed il pattugliatore d’altura Cassiopea, con i 62 allievi della II classe dell’Accademia Navale che,durante la campagna addestrativa estiva, perfezionano i principi dell’arte marinaresca, della vita di bordo, a stretto contatto con il mare. Dopo aver partecipato, ben figurando, alla XIX Regata delle Baleari e alla regata Montecarlo - Portofino, il gruppo delle Navi Scuola, al comando del Capitano di Vascello Simone Malvagna, sosterà per tre giorni nell’isola di La Maddalena per poi ripartire alla volta di Cagliari, dove rimarrà in sosta dal 2 al 5 settembre. La campagna vedrà la sua conclusione a Livorno, il prossimo 14 settembre. La presenza contemporanea di alcune tra le vele storiche più belle al mondo, contribuisce,
nell’ambito del previsto iter formativo degli allievi, ad affinare e sviluppare la perizia marinaresca e le capacità veliche, formando quel substrato culturale e professionale richiesto agli Ufficiali di
tutti i corpi della Marina Militare.
Le navi saranno in sosta a La Maddalena presso la banchina ex Grupnul (di fronte al circolo sottufficiali della marina), accessibili per le visite guidate nei seguenti orari:- 10.00-12.00

- 17.00-19.00:Peone 

Capitaneria diporto Olbia


La Capitaneria di Porto di Olbia prosegue l’attività di pattugliamento e repressione degli illeciti nell’Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo.
Nella mattinata di oggi, personale dipendente, a bordo del battello GC B41, temporaneamente dislocato presso la Base Navale di Puntaldia, rinveniva, a circa un miglio a largo della spiaggia de la Cinta di San Teodoro, all’interno della zona “C” dell’Area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo, due persone impegnate in attività di pesca subacquea, attività non consentita in tale zona, come sancito dall’Ordinanza n°34/2005 della Capitaneria di Porto di Olbia. Il personale procedeva pertanto ad elevare appositi verbali di accertamento contestando sanzioni per un totale di 412 euro e sequestrando l’attrezzatura subacquea utilizzata dai pescatori che fortunatamente non avevano catturato alcun esemplare di specie ittiche presenti nelle acque di San Teodoro.

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo



DIREZIONE REGIONALE PER I BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI DELLA SARDEGNA

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI, PAESAGGISTICI, STORICI, ARTISTICI, ED ETNOANTROPOLOGICI PER LE PROVINCE DI SASSARI E NUORO

COMPENDIO GARIBALDINO DI CAPRERA
LA MADDALENA

 
“Una notte al museo”

 L’Arte fa le ore piccole


Dalle ore 20.00 alle ore 24.00
(ultimo ingresso ore 23.15)

Ogni ultimo sabato del mese, da luglio a settembre 2013,
il Museo  prolunga
l’orario di apertura ai visitatori,
che potranno godere della visita in notturna
della casa museo di Giuseppe Garibaldi

Sabato 31 agosto 

sarà possibile visitare anche
la mostra didattica sulla vita di "Giuseppe Garibaldi",
a cura di Benito Lorigiola,
allestita nel vecchio mulino con la collaborazione dell'Associazione Mazziniana Italiana


 
             



                          

 
             Servizi di Comunicazione
             Garibaldino di Caprera
             Tel.  0789/726015
                     0789/727162
              e-mail:      casagaribaldi.info@beniculturali.it
              Facebook: it-it.facebook.com/CompendioGaribaldinodiCaprera
              Twitter:    @CompGaribaldino

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI SASSARI





PORTO TORRES
I Carabinieri del Comando Provinciale di Sassari, nell’ambito dei servizi finalizzati a contrastare lo spaccio di stupefacenti, ieri sera, hanno arrestato Francesco D., 27enne incensurato di Sassari, per detenzione di droga ai fini di spaccio.

  L’uomo, da poco rientrato da esperienza di lavoro a Londra, è stato sorpreso dai Carabinieri della Compagnia di Porto Torres lungo la SS 127 a bordo della sua auto mentre raggiungeva Porto Torres: nel corso della perquisizione veicolare sono stati rinvenuti ben occultati più di cento francobolli intrisi di LSD, droga che sembrava essere ricordo degli anni 70 ma che sta ritornando in auge specie all’estero.

Con Settembre riprende l’attività di anagrafe canina dei veterinari nella Asl


Il calendario della Asl di Olbia riparte da lunedì 09 settembre 2013
– Il calendario dell’Anagrafe canina della Asl di Olbia del mese di settembre: l’Azienda sanitaria ricorda l’obbligo per i proprietari di cani di iscrivere l’animale al registro dell’anagrafe canina e anche l’obbligo di segnalare ogni eventuale variazione in marito al possesso dell’animale.

Il Servizio Veterinario dell’Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche della Asl di Olbia ricorda che i proprietari di cani hanno l’obbligo di iscrivere il proprio cane in anagrafe entro 15 giorni dal momento in cui ne entra in possesso e possibilmente entro due mesi dalla nascita del cucciolo o prima della loro eventuale cessione.

Per il territorio della Gallura eventuali variazioni, come la proprietà, il luogo di detenzione del cane, lo smarrimento, furto e anche il decesso, devono essere obbligatoriamente ed esclusivamente segnalati al Servizio Veterinario dell’Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche della Asl di Olbia, che si trova in viale Aldo Moro, all’ingresso della struttura San Giovanni di Dio; è possibile contattare il Servizio componendo i numeri 0789/552105 – 123, o al fax 0789/552101 o all’indirizzo mail s-veterinario-c@aslolbia.it .

Chi non avesse ancora ottemperato a tale obbligo, deve provvedervi al più presto.

Cosa fare per iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina della Asl di Olbia ?
Il proprietario deve rivolgersi:
-         al Servizio Veterinario dell’Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche della Asl di Olbia,
-         Ad un medico Veterinario libero professionista, accreditato dalla Asl.

I veterinario provvedono a inserire sotto la cute del cane un microchip che consentirà di identificherà in modo univoco e permanente il cane e, contemporaneamente, iscrivere il cane nell'anagrafe canina della Regione Sardegna.

Calendario dell’anagrafe canina del mese di SETTEMBRE
Il Servizio di Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche della Asl di Olbia ricorda alla popolazione che per una migliore erogazione del Servizio sarebbe meglio prenotare l’intervento nel proprio Comune di residenza (il recapito telefonico da contattare viene inserito tra parentesi al fianco del Comune).

09.09.2013 - Nei comuni di Arzachena (ore 09.00 – 10.00) (tel. 0789/81111-849121); Sant’Antonio di Gallura (11.00 – 12.00) (079/669013); Olbia, al piano terra dell’edificio all’ingresso della struttura sanitaria San Giovanni di Dio, in viale Aldo Moro (ore 15.30 – 17.00) (tel. 0789/52002);

12.09.2013 – Nei comuni di Palau (09.30 – 10.00) (0789/770860-63-66) e La Maddalena (11.00 – 12.00) (0789/790655);

16.09.2013 – nei comuni di Alà dei Sardi (09.30 – 10.30) (tel. 079/7239003) e Budduso’ (11.00 – 12.00) (tel. 079/7159009);

17.09.2013– nei comuni di Berchidda (08.30 – 10.00) (tel. 079/7039008); Padru (10.00 – 11.00) (tel. 0789/454017); Oschiri (10.30 – 12.00) (tel. 079/7349006);

18.09.2013– nei comun di Olbia, San Pantaleo (09.30 – 10.00) (0789/52002); Golfo Aranci (11.00 – 12.30) (tel. 0789/46952);

19.09.2013 – nel comune di Luogosanto (10.00 – 11.00) (tel. 079/668035);

20.09.2013 – nei comuni di Monti (08.30 – 09.30) (tel. 0789/478223) e Telti (dalle 10.00 alle 10.30) (tel. 0789/43007);

23.09.2013 – nei comuni di Loiri Porto San Paolo (09.00 – 10.00) (tel. 0789/415013) e Santa Teresa di Gallura (10.00 – 11.00) (tel. 0789/740907);

24.09.2013 - nel comune di San Teodoro (09.30 – 10.30) (tel. 0784/852010);

25.09.2013 – nei comuni di Aglientu (09.00 – 10.30) (079/6579115); Budoni (09.30 – 10.30) (0784/844007-843001); Aggius (11.00 – 12.30) (079/620339);

27.09.2013 – nei comuni di Trinità d’Agultu (09.00 – 10.30) (079/6109925) e Badesi (11.00 – 12.30) (079/683155);

30.09.2013 - nel comune di Olbia, al piano terra dell’edificio all’ingresso della struttura sanitaria San Giovanni di Dio, in viale Aldo Moro (ore 15.30 – 17.00) (tel. 0789/52002);


Informazioni sul calendario dell’anagrafe possono esser fornite anche da ciascun ufficio comunale.



Sulis: “Estate virtualmente conclusa

,
ora al lavoro per ridare competitività alla Sardegna”

“Ci auguriamo che l’estate, in Sardegna, prosegua almeno per un altro mese, in modo da dare un po’ di linfa vitale al comparto turistico. D’altro canto, la stagione può considerarsi virtualmente conclusa, perlomeno dal punto di vista delle attività produttive e, insieme, della politica. Dopo la legittima pausa per tirare il fiato e riordinare le idee, è lecito aspettarsi dal Consiglio e dalla Giunta regionale uno sforzo eccezionale di impegno e progetti, per risollevare l’Isola da una situazione gravissima”. Il presidente della Confesercenti Sardegna, Marco Sulis, richiama la classe politica isolana ad uno scatto d’orgoglio dopo un anno che sarà difficile dimenticare.
“Il 2012 e il primo semestre del 2013 – prosegue Sulis – sono stati caratterizzati dalla chiusura di parecchie centinaia di aziende e dai conseguenti licenziamenti del personale o, nella migliore delle ipotesi, dalla cassa integrazione. Imprese grandi, medie e piccole, spesso con parecchi decenni di comprovata esperienza alle spalle, hanno dovuto arrendersi di fronte all’assurdo carico fiscale ma anche a causa delle note e non più sopportabili carenze infrastrutturali, che gravano in maniera eccessiva su chi vuole stare nel mercato in maniera competitiva. Ecco perché confidiamo nell’immediata convocazione dei tavoli tecnici ai quali devono partecipare le Associazioni datoriali e gli organismi sindacali, indispensabili interlocutori e portatori di idee. La continuità territoriale, e con essa il problema dei trasporti aerei e marittimi, deve essere risolta in tempi stretti e definitivamente: è fondamentale per il trasporto delle merci ma anche delle persone, siano esse turisti o i sardi residenti. La Giunta regionale è chiamata anche al confronto con il Governo nazionale su tematiche come il costo dell’energia, gli sgravi fiscali e l’accesso al credito (attraverso il rodato sistema dei Consorzi fidi, che però va sostenuto attraverso la patrimonializzazione). Altri temi a noi cari sono la semplificazione della pubblica amministrazione, a tutti i livelli, e l’istituzione dei Distretti del commercio, attesa da troppi anni e ferma in Consiglio regionale. A questo proposito è bene precisare che devono essere varate strutture snelle, non nuovi carrozzoni politici che dilapidano risorse pubbliche senza neppure dare risultati”.
“Siamo d’accordo – prosegue Sulis – con quanto è stato affermato da altre Associazioni di categoria: non è più tempo di retorica, promesse e scontri strumentali. È arrivato il momento di individuare soluzioni condivise, attraverso percorsi semplici e realmente accessibili. Imprese e cittadini non possono più tollerare le perdite di tempo, perché sono al collasso. E non da oggi”.
La Confesercenti Sardegna, fa sapere il presidente Sulis, “nei prossimi giorni si coordinerà con le organizzazioni che aderiscono a Rete Imprese Italia, per chiedere un immediato confronto con la Giunta regionale sui temi citati”.
Per ulteriori informazioni contattare Marco Sulis al numero 348-4214275.

Formazione e istruzione, presentazione del terzo punto delle cinque proposte dei Riformatori sardi "per cambiare la Sardegna"

.
Conferenza stampa OGGI giovedì 29 agosto alle 10.30 di fronte al Palazzo delle Scienze di Cagliari in via Ospedale


 Una serie articolata di proposte di legge su formazione e istruzione a tutti i livelli e sul ricambio della burocrazia regionale che prevede tra l'altro insegnamento massiccio della lingua inglese per tutti i sardi, un fast track per trasformare la burocrazia e l'istituzione di due nuove università d'eccellenza: è questo il terzo punto (dei cinque) su cui saranno valutate le alleanze e che il gruppo consiliare dei Riformatori sardi presenterà domani giovedì 29 agosto alle 10.30 al Palazzo delle Scienze di Cagliari nel corso di una conferenza stampa dal titolo: Il capitale umano risorsa più importante di cui dispone la Sardegna. Si tratta di un'insieme organico di iniziative destinate a rivoluzionare il sistema della formazione e dell'istruzione in Sardegna, e che si rivolge alla generalità della popolazione, a offrire migliori opportunità di alta formazione ai giovani sardi e a migliorare il livello dell'apparato burocratico regionale.

ENDURANCE - PRESIDENTE CAPPELLACCI, PROMUOVIAMO SARDEGNA

E RILANCIAMO ALLEVAMENTO PER CONQUISTARE MERCATI INTERNAZIONALI
     
  -. “La Sardegna deve presentarsi sullo scenario internazionale con le sue eccellenze, i suoi valori e il suo straordinario patrimonio ambientale e paesaggistico e creare quella buona impresa e quel buon lavoro che non richiedono pesanti contropartite in termini di salute, sicurezza e fruibilità del territorio. Se crescerà questa consapevolezza, saremo noi i 'conquistatori' dei mercati internazionali con il turismo, l’agroalimentare e l’allevamento”. Lo ha dichiarato il presidente Ugo Cappellacci durante la presentazione del Sardegna Endurance Lifestyle 2013, in programma dal 30 agosto al 1 settembre all'Horse Country Resort di Arborea. “Per questo noi non andiamo ad offrire metri cubi, ma quella qualità della vita che si trova in Sardegna e non altrove, che non è de localizzabile e di cui l’ambiente è un fattore imprescindibile. La svendita del territorio – ha aggiunto Cappellacci-  è invece quella che è avvenuta in passato, i cui effetti sono dinanzi agli occhi di tutti, a causa del fenomeno della delocalizzazione dei fattori di produzione".
   "La manifestazione – ha sottolineato Cappellacci - intende essere altresì un 'nuovo inizio' per il mondo dell’allevamento del cavallo, al quale abbiamo dedicato un forum qualificato durante il quale condivideremo le iniziative che la Regione porrà in essere per un mondo abbandonato a sé stesso per troppo tempo. Un mondo – evidenzia il presidente- che può portare numerosi posti di lavoro sia diretti che per l’indotto".

   Il presidente ha respinto le polemiche sollevate sull’organizzazione: “Polemiche infondate – ha spiegato- : in primo luogo perché la manifestazione è quasi interamente finanziata dagli sponsor ed in particolare da quelli arabi. Il supporto della Regione riguarda il forum allevatoriale. Occorre poi ricordare che tra ospiti, cavalli e forniture c’è un effetto immediato sul territorio che ha numeri notevolmente superiori alle spese. Un effetto – ha concluso il presidente - che intendiamo portare avanti oltre l’evento attraverso gli interventi previsti per il mondo dell’allevamento, i rapporti con i numerosi tour operator presenti alla manifestazione e la visibilità che la Sardegna otterrà sui media internazionali”.  

Ultimo appuntamento con Operazione Thalassa


Si conclude venerdì 30 agosto a Punta Tegge, Operazione Thalassa, campagna di educazione e sensibilizzazione ambientale organizzata dall’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena in collaborazione con l’Ufficio ambiente e turismo della Provincia di Olbia Tempio.
Il ritrovo per l’ultimo appuntamento è previsto alle 9.30 presso il Bar Zì Antò a Punta Tegge: i volontari insieme ai dipendenti del Parco saranno impegnati nelle operazioni di pulizia che si svolgeranno nella spiaggia di Tegge e in scogliera. Nel corso della mattinata verranno distribuiti mozzichini e brochure informative per sensibilizzare i turisti presenti ad una migliore fruizione del  Parco, oltre al consueto appuntamento di educazione ambientale dedicato ai bambini.
L’Ente Parco intende ringraziare tutti coloro che hanno voluto partecipare attivamente a queste giornate donando il proprio tempo al rispetto dell’ambiente e del territorio. In particolare si ringrazia per il prezioso supporto il Touring Club che, per tutta l’estate, ha coinvolto i suoi ospiti nell’iniziativa, e il Comune di La Maddalena per le operazioni di raccolta rifiuti.
Prossimo impegno quello in programma per il 27 settembre con Puliamo il Mondo, iniziativa di volontariato giunta alla sua XXI edizione, organizzata in Italia da Legambiente con la collaborazione di ANCI e con i patrocini di Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e di UPI, a cui l’Ente Parco non mancherà di partecipare.pEONE


SARDEGNA ENDURANCE LIFESTYLE - PRESENTATO A VILLA DEVOTO EVENTO IN PROGRAMMA FINE SETTIMANA AD ARBOREA



        – Si è alzato questa mattina il sipario su Sardegna Endurance Lifestyle 2013, con la conferenza stampa di presentazione a Villa Devoto della manifestazione. Insieme al presidente Ugo Cappellacci, a rivelare un evento che ha l’obiettivo di incidere in maniera tangibile sull’economia e sulla promozione dell’isola, c’erano anche il CEO di sistemaeventi.it e campione del mondo di endurance Gianluca Laliscia, il segretario generale della Camera di Commercio italiana negli Emirati Arabi Uniti Mauro Marzocchi, il direttore dell’Enit Andrea Babbi, il direttore di Sardegna Promozione Mariano Mariani.

   «La Sardegna – ha detto il presidente Cappellacci - deve ripartire da se stessa, dalle sue tradizioni e dai suoi valori. Tra questi c’è il cavallo, da sempre protagonista della nostra cultura, ma con una filiera in pesante crisi, che richiede interventi di rilancio. Agiremo nel breve periodo destinando risorse a programmi immediati e su base pluriennale, il che consentirà di generare almeno 1.000 posti di lavoro. Ed è anche per questo che puntiamo in modo deciso su un evento che, al suo interno, prevede non a caso un forum allevatoriale. Sardegna Endurance Lifestyle avrà anche il pregio di puntare su altri comparti, primo fra tutti il turismo per il quale sono arrivati tour operator e giornalisti degli Emirati Arabi Uniti, per conoscere l’isola e proporla alla propria clientela. Cavallo e turismo sono leve sulle quali agire con decisione, grazie a un evento al quale la Regione contribuisce con 200mila euro, destinati a Forum e promozione turistica, a fronte di altri 100mila euro che arrivano da sponsor nazionali e 700mila da sponsor degli Emirati Arabi Uniti. Sardegna Endurance Lifestyle, nel complesso, svilupperà un indotto nell’ordine di 5 milioni di euro. Per il resto, cioè per il futuro e per le opportunità che Sardegna Endurance Lifestyle saprà innescare, basti per tutti un dato relativo all’evento analogo svoltosi nelle Marche negli ultimi due anni: da un anno all’altro, le esportazioni nell’agroalimentare verso gli Emirati Arabi Uniti sono passate da 18 a 68 milioni di euro».

   Sugli aspetti più strettamente legati all’evento si e’ soffermato  Gianluca Laliscia, secondo il quale in Sardegna esistono tutte le premesse per realizzare gli obiettivi individuati dal presidente Cappellacci. «Qui c’è una cultura secolare legata al cavallo e una tradizione allevatoriale che merita di essere rilanciata e affermata soprattutto per evitare che accada ciò che è successo di recente. E cioè che a fronte di una domanda consistente non ci sia offerta. In questo quadro, Sardegna Endurance Lifestyle vuole anche essere un evento in grado di incidere su base pluriennale, facendo leva proprio su cavallo e turismo, le due grandi peculiarità della Sardegna, che la avvicinano ulteriormente agli Emirati Arabi Uniti. Molte delle potenzialità della Sardegna in questo senso verranno esaltate dalle gare della Horse Country Endurance Cup di sabato 31, sulla distanza di 120 e 90 chilometri, lungo un percorso di grande pregio naturalistico e particolarmente valido sul piano tecnico, grazie a fondi di gara naturalmente ideali».

    Il focus sulle iniziative legate al turismo è stato affrontato da Mauro Marzocchi e Andrea Babbi. «Una decina di tour operator e alcuni giornalisti degli Emirati Arabi Uniti – ha spiegato il segretario generale della Camera di Commercio – sono da oggi alla scoperta dell’isola. Oltre a visitare luoghi incantevoli e strutture all’avanguardia, incontreranno 41 operatori turistici sardi in circa 250 incontri B2B, organizzati proprio per mettere in contatto domanda e offerta, in un mercato fra i primi a livello mondiale». “La domanda di turismo italiano da parte della clientela degli Emirati Arabi Uniti – ha sottolineato il direttore dell’Enit - è in grande crescita. La prova sta nelle richieste di visto di ingresso presentate da turisti degli Emirati diretti nel nostro Paese: in un anno siamo passati da 11mila a 20mila. Quello emiratino è un mercato di grandi potenzialità: lo dimostra il dato secondo il quale la spesa media pro capite per viaggi e vacanze è nell’ordine di 22mila euro all’anno. Un motivo più che valido per promuovere le nostre bellezze, in particolare quelle uniche e speciali della Sardegna».


La conferenza stampa si è conclusa con un dono di Gianluca Laliscia al presidente Cappellacci: il pettorale di gara numero 1. «L’accetto di buon grado – ha sorriso il presidente – a patto però che mi diate anche un cavallo per correre».

Continuità territoriale, Pietrino Fois (Riformatori): vittoria della Giunta e della nostra maggioranza


la politica dei fatti premia con i risultati: l’on. Mario Bruno se ne faccia una ragione
.

“Il ritorno di Alitalia su Alghero non solo è una buona notizia ma conferma la bontà dell’azione sui trasporti e sulla continuità territoriale della Giunta regionale e di questa maggioranza”. Lo sostiene il consigliere regionale dei Riformatori sardi, Pietrino Fois.

“Alitalia non solo conferma i collegamenti con Roma ma rilancia anche con Milano – dice ancora Fois – e assistiamo anche all’interessamento di altre compagnie, sintomo di grande vitalità per la tratta di Alghero che è tenuta nella considerazione che merita. Se ne facciano una ragione coloro i quali continuano a non vedere con preoccupante cecità risposte concrete per i nostri territori”.

Doppia preferenza, il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa

"B




"Bocciatura grave errore del Consiglio regionale. Per colpa del muretto a secco del voto segreto la Sardegna resterà in coda nella graduatoria della presenza femminile nelle Istituzioni.".
. "Il palazzo si mostra ancora una volta impermeabile ad ogni tentativo di innovazione. La doppia preferenza sarebbe stata un'opportunità in più offerta agli elettori, una strada concreta per andare verso una maggiore rappresentanza delle donne nelle istituzioni, per la Sardegna l'occasione di risalire nella vergognosa classifica che vede la Sardegna agli ultimi posti quanto a presenza femminile nelle Istituzioni.Il Consiglio regionale ha perso l

Barracelli, da Assessorato Enti Locali quasi 900 mila euro per Compagnie isolane


     

 - L'assessorato regionale degli Enti locali ha liquidato lo scorso 2 agosto circa 900 mila euro in favore delle Compagnie barracellari della Sardegna. I fondi erogati sono relativi ai contributi 2013 e sono stati pagati alle compagnie in regola con la domanda e relativa documentazione.

"Nonostante le grandi difficoltà causate dai limiti imposti dal sempre stringente Patto di stabilità, l’assessorato ha dimostrato sempre grande attenzione verso l’operato delle Compagnie barracellari. Proprio per questo i  contributi in favore delle Compagnie isolane non hanno subito arresti e per il 2013 le risorse stanziate non solo non hanno subito tagli ma sono state incrementate di 236 mila euro”.

Lo ha precisato l’assessore degli Enti Locali, Nicola Rassu, per fare chiarezza a seguito di alcune errate notizie apparse recentemente su alcuni organi di informazione e social network.

“L’Esecutivo, anche con questo intervento, si sta dimostrando sempre al fianco delle Compagnie barracellari della Sardegna che operano giornalmente sul territorio e offrono un contributo fondamentale soprattutto nella lotta agli incendi boschivi che, in questo periodo estivo, stanno colpendo duramente la nostra isola” ha aggiunto l'assessore Rassu.


“L'Assessorato, nei limiti del plafond assegnato con delibera di Giunta 22 del 17 giugno scorso, ha garantito con questi finanziamenti anche quest'anno le somme spettanti alle Compagnie barracellari che hanno fatto apposita domanda e che potranno continuare a svolgere al meglio il loro importante operato", ha concluso l'assessore. Ai quasi 900 mila euro già liquidati, a breve, si aggiungeranno altri 39 mila euro stanziati e già impegnati dall'assessorato, mentre a fine 2013 verranno erogate, come ogni anno, anche le somme spettanti per il premio alle Compagnie che si sono distinte per il loro operato

CENTRALE OTTANA, Liori: Incontro al Mise il prossimo 6 settembre


     


 - "Ho garantito l'impegno a portare al Ministero le istanze di un intero territorio, unanimemente schierato per il futuro della centrale elettrica di Ottana." Lo ha detto l'assessore dell'Industria, Antonello Liori, questo pomeriggio al termine della riunione preparatoria per l'incontro al Ministero per lo Sviluppo economico, in programma il prossimo 6 settembre. Hanno partecipato anche l'assessore della Programmazione, Alessandra Zedda, i rappresentanti di Ottana energia, Confindustria, sindacati, Provincia di Nuoro, Comuni di Ottana, Bolotana e Noragugume.


"L'incontro a Roma sara' decisivo per ottenere il contratto di essenzialità, anche alla luce di una riconversione - ha precisato Liori - Si tratta di un progetto importante anche nell'ambito dell'intero sistema energetico regionale, che prevede una riduzione delle emissioni di CO2 fino al 75 per cento. Inoltre, rappresenta uno degli ultimi insediamenti produttivi della Sardegna centrale. Percio', deve essere salvaguardato anche in un'ottica occupazionale, soprattutto in un territorio in grosse difficolta' socioeconomiche."

YEP – Giovani, Europa e Partecipazione



Giovedì 29 agosto alle ore 19:00 presso la scuola secondaria di primo grado “Lao Silesu”, in via Perdalonga 8 a Quartu Sant’Elena, si terrà la cerimonia d’apertura di YEP, l’evento conclusivo del progetto “Costruisci il tuo Futuro: il traguardo è l’Europa”.

Sono stati invitati a partecipare On. Sergio Milia, Assessore alla Pubblica Istruzione, Regione Autonoma della Sardegna, Dott. Cristiano Erriu, Presidente ANCI Sardegna, Dott. Giovanni Soffietti, Presidente Confindustria Gruppo Giovani Imprenditori, Dott. Mauro Contini, Sindaco del Comune di Quartu, Dott.ssa Enrica Puggioni, Assessore alla Cultura Comune di Cagliari.
Nel corso delle cinque giornate di attività, dal 29 agosto al 2 settembre, 80 giovani sardi che hanno partecipato alle precedenti fasi del progetto e 70 stranieri appartenenti ai network AEGEE ed ELSA, s’incontreranno per svolgere numerose attività formative dirette, tra l’altro, a produrre un documento contenente delle proposte chiave in materia di imprenditoria, politiche del lavoro, cittadinanza attiva e potenziamento dell’associazionismo in Sardegna, che sarà discusso con numerosi politici isolani sabato 31 agosto. I partecipanti, sardi e stranieri, prenderanno parte ad attività dirette ad abbattere le barriere culturali legate a stereotipi o errate convinzioni, e assisteranno a workshop in lingua inglese,  tenuti da esperti trainer dell’AEGEE Academy, aventi ad oggetto la comunicazione interculturale, la cittadinanza attiva ed europea, il ruolo dei giovani per la crescita dell’Unione Europea.

Il progetto “Costruisci il tuo futuro: il traguardo è l’Europa” promosso dalle Associazioni ELSA Cagliari, AEGEE-Cagliari ed ANCI Sardegna e finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna, nei mesi scorsi con i laboratori territoriali ha raggiunto 400 ragazzi di tutta l’isola. Tra questi 30 giovani hanno poi partecipato al percorso formativo “Eureka”, tenuto da docenti di IED, Insight srl e da un team di psicologi del lavoro e diretto a fornire competenze utili in management ed elaborazione di proposte progettuali. Altri 10 giovani dal 19 al 26 maggio hanno poi preso parte a  “Projecting Europe”,  corso in progettazione Europea e sulle Istituzioni Europee, organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio Belgo-Italiana.

Per ulteriori informazioni: www.costruisciiltuofuturo.it.
ufficiostampa@costruisciiltuofuturo.it - Alessandro Orgiana: +39 3463542910

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI SASSARI


ROMANA
I Carabinieri del Comando Provinciale di Sassari, nell’ambito dei servizi finalizzati a contrastare lo spaccio di stupefacenti, ieri sera, hanno arrestato tre persone per coltivazione di sostanze stupefacenti.
  Antonio M., 60 anni di Romana, e due giovani di Fertilia, Sara F. di 32 anni, e Andrea A.. di 25 anni, sono stati sorpresi dai Carabinieri della Compagnia di Alghero mentre seguivano e innaffiavano le piante di cannabis del giardino di casa del 60enne di Romana: 15 le piante sequestrate, di un’altezza di circa un metro e mezzo.

OLMEDO
    I Carabinieri del Comando Provinciale di Sassari, ieri sera, hanno sorpreso un 40enne incensurato di Sassari mentre scaricava da un furgone di sua proprietà e abbandonava in un area adiacente alla pubblica via di Olmedo 200 filtri di olio per motore auto usati la cui provenienza non era possibile al momento individuare, ma che con ogni probabilità risalgono ad officine auto della zona.
  I Carabinieri della Compagnia di Alghero hanno denunciato in stato di libertà Gavino P. per abbandono e deposito incontrollato di rifiuti e attività di gestione rifiuti non autorizzata.
 Tutto il materiale di scarto, di sicuro pericolo d’inquinamento, è stato recuperato e posto sotto sequestro.


Porto Rotondo: alle ore 08.00 chiude l’ambulatorio di Guardia Turistica

Porto Rotondo: alle ore 08.00 chiude l’ambulatorio di Guardia Turistica
– Porto Rotondo: chiude domani mattina l’ambulatorio di Guardia Medica Turistica. Gli altri tredici concluderanno la loro attività il 9 settembre 2013.

Dopo due mesi di attività chiude la guardia turistica di Porto Rotondo: il servizio verrà garantito nella altre Guardie Turistiche sino al 9 settembre.

Anche quest’anno la Asl di Olbia ha assicurato ai turisti del nord dell’Isola una stagione più sicura: i non residenti attraverso la Guardia Medica Turistica hanno infatti potuto contare sulla presenza di un medico.

Budoni, Cannigione, Golfo Aranci, La Maddalena, Olbia, Palau, Porto Cervo, Porto Rotondo, Porto San Paolo, San Teodoro, Santa Teresa di Gallura, per il distretto di Olbia, e Aglientu, Badesi, Trinità d’Agultu, per quello di Tempio Pausania: questi i centri galluresi in cui si è svolta l’attività delle Guardie mediche Turistiche, ambulatori che hanno garantito nei mesi estivi un pronto intervento sanitario.


Da domani mattina alle ore 08.00 cessa l’attività della Guardia Turistica di Porto Rotondo.

martedì 27 agosto 2013

Grande appuntamento per l'esibizione di LIa Origoni


Mercoledi , nella sala consiliare del municipio, il collettivo Elicriso organizza un concerto della soprano maddalenina, Lia Origoni, famosa tra gli anni ’40 e gli anni ’60, per aver calcato con successo i palcoscenici di mezza Europa e del nord-Africa, oltre che, naturalmente, quelli italiani, dalla scala al San Carlo. L’attrice di teatro Paola Virgili e il collettivo Elicriso (reduce quest’ultimo dal fortunato debutto ai Colmi con la commedia I morti non tornano mai) effettueranno delle brevi letture di critiche ricevute da Lia Origoni durante la sua fortunata carriera. Verranno poi eseguiti 12 brani musicali, tra i più significativi della cantante isolana, mentre scorreranno una serie di immagini della sua vita. La soprano, che oggi ha 93 anni, sarà presente ovviamente in sala per donare al sindaco Angelo Comiti una raccolta completa delle canzoni da lei stessa recuperate dalle vecchie bobine della RAI inviate colpevolmente al macero all’inizio degli anni ‘80, rielaborate e tradotte in CD. Prima della rassegna canora, passerà un trailer del docufilm “Lia: music no stop del regista Tore Manca.
Presenta la manifestazione Gian Carlo Tusceri, che ha pubblicato un anno fa un’imponente biografia dell’attrice-cantante, per conto dell’editore maddalenino Paolo Sorba. 
La manifestazione, la seconda del suo genere, dopo quella dedicata al fotografo naturalista Francesco Muzzu, ha il 

pregio di durare-secondo la formula elaborata dal Collettivo Elicriso-circa un’ora. La cittadinanza è ovviamente invitata, l’ingresso è libero, ma si prega di rispettare l’orario: ore 19.00. peone

Riceviamo e pubblichiamo

Il sito internet dal quale  due famiglie hanno scelto  il luogo dove trascorrere le vacanze , dava per certo che il camping Abbatoggia , di fronte alla Bocche  di Bonifacio dal mare cristallino , era un luogo  dove  ci si poteva  riposare , ma anche divertirsi e rilassarsi . Sicuri  di  aver scelto bene il luogo  sono arrivati per prendere possesso delle roulotte , dove però hanno potuto constatare le prime anomalie .<< Solo in questo momento – dicono  i due capi famiglia Massimo Piazza e Pasquale Scirocco di Milano- che hanno pagato 900 euro per 15 giorni-   ci siamo resi conto che qualcosa non andava . Nel bagno mancano appendini, mensole, porta carta igienica, e lavabo quindi, mi sono detto, ma dove ci laviamo la faccia e denti e il signore che ci accompagnava ci dice ‘nel lavello’ dove si lavano i piatti gli dico io, e lui risponde ‘meno male che l’avete’>>.Ma non finisce qui la sequela di accuse dei due  che   al secondo giorno – prosegue -
è arrivato un forte temporale e, di notte, precisamente alle 02.45, è iniziata ad entrare acqua dal soffitto della roulotte sopra al
letto e nel piccolo ingresso, così ho iniziato a mettere le pentole sul letto e nell’ingresso e chiamare la proprietaria che non ha risposto. Le ho inviato un messaggio per esporre il disagio che ci stava causando. L’indomani è venuto un ragazzo a sistemare con cellophan e nastro adesivo>>. Ma ancora  ricolto alle strutture:- affermano  <<ad un’amica, mentre faceva la doccia al figlio di 3 anni, le  è caduta addosso la porta>>.Insomma una vacanza iniziata  male e probabilmente finirà in peggio anche perché esasperati hanno deciso: <<lunedì andremo alla Asl a denunciare il degrado>>.Anche perché i  villeggianti lamentano sporcizia dappertutto, specie nei luoghi di deposito dell’immondizia vicino alle roulotte, per cui odore e presenza di topi. E la spiaggia? Abbandonata a se stessa.Ma anche  perchè hanno corso dei pericoli una volta che <<Di notte dopo le ore 24.00 iniziano a farci visita i cinghiali in numero di circa sette esemplari.Inoltre ci siamo dovuti comprare le pentole e posate – affermano - perché ci hanno detto che quest’inverno le avevano rubate. Roba da far rabbrividire >>>>.








"passaggi"





Sonia Casari
dal 30.o8 al 15.o9

Una piccola mostra personale inserita nel progetto "Impara l'arte e mettila da parte"   a cura delle Pari Opportunità del Comune di Cividale del Friuli.
Un viaggio attraverso la produzione artistica al femminile, dove esporrò ceramiche contemporanee, installazioni e non solo...
Vi  invito ad un brindisi d'apertura venerdì 30 agosto 2013 alle ore 18.00 a Cividale del Friuli in Piazza Paolo Diacono, presso l'ex  monte di Pietà (sede ufficio InformaCittà).

Fino a domenica 15 settembre
da lunedì a giovedì 10.00/12.00 e 14.00/16.30
venerdì, sabato, domenica e festivi 10.00/12.00 e 14.30/19.00.
Un caro saluto a tutti.
Vi aspetto!

Sonia Casari

COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI SASSARI



PALAU
I Carabinieri del Comando Provinciale di Sassari, nell’ambito dei servizi notturni di controllo del territorio, questa notte, hanno sorpreso due  studenti della provincia di Cagliari autori di danneggiamento nei confronti di alcune autovetture parcheggiate in via Capo d’Orso a Palau.
I due ventenni incensurati si erano allontanati alla vista dei Carabinieri del Radiomobile di Olbia che poco dopo li hanno raggiunti ed identificati, denunciandoli in stato di libertà per danneggiamento aggravato in concorso.

ITTIREDDU
  I Carabinieri della Compagnia di Ozieri, questa mattina, hanno individuato una piantagione di cannabis in un terreno comunale nei pressi dell’alveo del fiume Bade e Riu di Ittireddu.

  Più di 60 le piante alte 1 metro e una dozzina quelle alte 1 metro e mezzo presenti nell’area, ben coltivate da qualcuno che al momento non è stato possibile individuare.

lunedì 26 agosto 2013

Il sindaco invia altra lettera per i trasporti

IL sindaco Comiti in seguito alla emergenza trasporti tra La Maddalena e Palau durante i mesi invernali ed esattamente dal 1 ottobre , quando le due  compagnie Enermar e N.G.I e forse anche  Delcomar , che effettuerà solo le corse  notturne , si ritireranno dalla tratta  numero 16 ,quando l’isola sarà ancora una volta isolata, ha scritto un’altra lettera al presedente Cappellacci, sordo alle richieste degli isolani ,
chiedendo  nuovamente l’assunzione di misure urgenti, per far fronte alla gravissima ed intollerabile situazione in  cui l’isola si   troverà a far fronte a partire dal primo ottobre p.v. e destinata a trascinarsi, come ormai accade da due stagioni, fino alla prossima primavera.<< Ritengo inammissibile – scrive il sindaco -che una comunità di 12.000 abitanti, che ospita un importantissimo presidio militare e che è sede di numerose realtà ed enti di rilievo nazionale, sia costretta a subire un disagio di questa gravità, con lavoratori pendolari, studenti, cittadini diretti verso strutture sanitarie più attrezzate della nostra per cure, visite o ricoveri, costretti ad alzarsi alle quattro del mattino per mettersi in fila e sperare di partire entro le otto; lo stesso discorso vale per il traffico in entrata, in riferimento al grave disagio economico per chi deve far transitare merci o mezzi da lavoro, o semplicemente rientrare a casa propria.Comiti ha chiesto aiuto anche a Gian Franco Bardanzellu


, in qualità di presidente della Commissione Consiliare che si occupa del tema dei trasporti, proponendogli un sopraluogo in città , per  affrontare l’argomento in maniera dettagliata, e poterlo successivamente proporre in sede di Commissione, con l’obiettivo di sollecitare le Istituzioni regionali ad una maggiore incisività Peone 

Per il decreto Rotte c'è la possibilità che possa essere cancellato

Il commissario cittadino del PDL Irene Casalloni dopo l’incontro  con il sottosegretario all’ambiente Marco Flavio Cirillo puntualizza alcuni argomenti che  sono stati trattati in quell’incontro conviviale  a 5 dove era presente anche Settimo Nizzi  , Claudio Tollis, Tommy Gallo e Romolo Madrau . E’ stato affrontato anche l’argomento riguardante il cosiddetto Decreto Rotte comunemente
conosciuto come Decreto anti-inchini, emanato dal precedente Ministro dell’ambiente Clini, circa il
divieto di transito delle navi da crociera nei luoghi sottoposti a tutela ambientale quali appunto il Parco
Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena. <<Si è convenuto- ha detto Casalloni - che tale divieto, assunto nell’immediatezza
dei fatti derivanti dall’affondamento della nave Concordia abbia sofferto, nella prima stesura,
dell’emotività scatenata sia dal grave e triste episodio che ha causato la dolorosa perdita di vite umane,
che dallo scampato disastro ecologico. Si ritiene che oggi, pur con tutte le cautele del caso, si debba
consentire il transito e la sosta delle navi da crociera all’interno dell’Area Parco. Tale modifica,
auspicabile in tempi brevi, consentirebbe all’economia turistica del territorio di trarre immediati e duraturi vantaggi. E’ stato assicurato un impegno diretto immediato scevro da ogni condizionamento .
Si è parlato – prosegue Casallonoi -  circa l’utilizzo delle risorse economiche disponibili dell’Unione Europea per avviare filiere di sostenibilità ambientale che attivino circuiti economici virtuosi. In tal senso, l’onorevole si impegnerà personalmente a fare interloquire l’Amministrazione Comunale nonché l’Ente Parco con gli uffici ministeriali deputati a tali attività.>>Non dimenticando le
bonifiche nell’area ex Arsenale: <<l’On.le CIRILLO si è da subito adoperato coinvolgendo la struttura
ministeriale nella gestione delle bonifiche oramai demandate per legge alla Regione Sarda, oltre
all’impegno affinché vengano trasferite le risorse già allocate anche presso altre amministrazioni centrali
(Protezione Civile) . L’Onorevole ci ha, inoltre, assicurato che farà il possibile perché questo annoso

problema sia risolto definitivamente ed in breve tempo.>>Peone

Meteo